pubblicato: mercoledì, 20 Apr, 2016

articolo scritto da:

L’età minima per bere in Europa, dove sono più permissivi? la mappa

Età minima per bere, mappa dell'Europa

L’età minima per bere in Europa, dove sono più permissivi? la mappa

Negli USA è una questione scottante, da alcuni decenni in tutti gli Stati si deve aspettare i 21 anni per bere, e questo dà luogo a innumerevoli racconti sui modi di farla franca, per esempio al college, in cui si arriva a 18 anni, e poter bere, ubriacandosi, fuori età.

In Europa è sempre andata diversamente, nonostante alcuni tentativi in Inghilterra non vi è mai stato proibizionismo, e il modello di consumo di alcol è sempre stato, in particolare nei Paesi mediterranei, legato alla tavola e almeno in parte alla famiglia. Questo ora sta cambiando, ma le differenze con gli USA rimangono.

Anche nell’età da cui è consentito bere alcolici

L’età minima per bere, 16 anni in Lussemburgo, 20 in Islanda

La mappa proveniente da Brilliant Maps mostra le differenze delle leggi di tutta Europa.

Si nota bene la maggiore severità in Scandinavia, dove i problemi di alcolismo e di violenza causata dall’alcolismo sono sempre stati più sentiti.

In Islanda il limite si avvicina a quello americano, 20 anni. In Norvegia e Finlandia è sempre 20 per i super alcolici, e 18 per le bevande sotto il 22% di alcol. Si distingue anche in Danimarca, in base ai gradi, ma tra 16 e 18 anni, come del resto in Germania, Austria, Portogallo, Svizzera e Belgio, dove per vino e birra bastano 16 anni, mentre ce ne vogliono 18 per i superalcolici.

Sono eccezioni perchè in quasi tutto il resto d’Europa vige la regola della maggiore età, 18 anni, Italia compresa.

Ancora deroghe nei piccoli Lussemburgo e Cipro dove il minimo consentito dalla legge è 16 anni, record europeo, e 17 anni

Età minima per bere, mappa dell'Europa

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: