09/06/2014

Cristo Redentore in Nazionale: Brasile contro la Rai

arcidiocesi-rio-contro-rai

Inizio col botto per la Rai, e non stiamo parlando di audience: in attesa dell’apertura dei Mondiali in Brasile, la nostra tv di Stato ne combina una davvero grossa, mandando in onda un chiacchieratissimo spot. L’Arcidiocesi di Rio de Janeiro, infatti, è su tutte le furie per quelle immagini in cui appare il celebre Cristo Redentore vestito con la maglia Azzurra della nostra Nazionale, la numero 10.

NON TOCCATE IL CRISTO REDENTORE – Lo spot è un duro colpo per il Brasile e i brasiliani. La statua del Cristo Redentore collocata sulla cima del Corcovado ( la montagna che domina Rio, ndr ) rappresenta, infatti, l’amore incondizionato dei brasiliani verso Gesù, ed è per questo motivo che l’Arcidiocesi della metropoli brasiliana è inviperita. “Vedere il nostro Cristo vestito con la maglia dell’Italia è offensivo e blasfemo”, fanno sapere da Rio.

rai-cristo-redentore

Intanto la Rai, dopo aver fatto sparire lo spot, cerca di spegnere le polemiche: “Inutile polverone, abbiamo già ritirato lo spot, arriveranno le scuse ufficiali ma il discorso è chiuso”.

BRASILE CONTRO LA RAI – Secondo i quotidiani brasiliani, però, la partita proseguirà quasi sicuramente in tribunale.

https://www.youtube.com/watch?v=ZRGaY1zcqNU

L’Arcidiocesi ha chiesto, infatti, un maxi-risarcimento di circa 5-7 milioni di Euro alla Rai per la violazione di misteriosi diritti d’autore sull’immagine del Cristo Redentore ( e che apparterrebbero proprio all’Arcidiocesi ).