17/11/2016

Quiz Riforma Costituzionale: elettori centristi i più informati

autore: Piotr Zygulski
area popolare, casini, alfano, ncd, udci

Quiz Riforma Costituzionale: elettori centristi i più informati

Dopo 25 giorni dalla pubblicazione del quiz di Termometro Politico sulla Riforma Costituzionale, possiamo analizzare i dati raccolti. Al 17 novembre 2016 risultano pari a 3338 gli utenti che hanno completato il quiz: di essi 1819 hanno indicato i propri dati personali per tali finalità statistiche e 1634 hanno espresso anche le intenzioni di voto. Da ciò ne consegue che abbiamo un campione sufficientemente ampio per trarre alcune considerazioni.

Risultati quiz: Riforma Costituzionale conosciuta meglio dagli elettori centristi, che però sono critici

Innanzitutto possiamo incrociare la percentuale di risposte corrette in base al partito che i rispondenti voterebbero qualora ci fossero le elezioni per la Camera dei Deputati, e per ogni preferenza politica il voto medio attribuito all’operato del Governo di Matteo Renzi. Abbiamo ordinato i partiti in senso decrescente per apprezzamento nei confronti dell’Esecutivo: partendo quindi dal Partito Democratico, i cui elettori totalizzano mediamente il 71% di risposte corrette e attribuiscono al Governo un voto di 7,1 su 10, sino alla Lega Nord, dove le risposte corrette scendono al 61% e gli elettori puniscono il Gabinetto di Renzi con un sonoro 3.

In assoluto, possiamo notare come i risultati migliori in termini di risposte corrette siano stati forniti dagli elettori centristi, in particolare da quelli di NCD-UDC (73% di risposte corrette e voto medio al Governo pari a 5,5) e da “altri di centro” (72% di risposte corrette e voto medio al Governo pari a 5,7). Va notato che questi elettori mostrano un giudizio non pienamente sufficiente nei confronti dell’Esecutivo, del quale fanno però parte anche ministri centristi. Gli elettori centristi, come vedremo in un articolo successivo, sembrano spaccati a metà tra chi voterà a favore e chi contro la Riforma Costituzionale; i malumori più accentuati proverrebbero proprio dal Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano.

Risultati quiz: chi giudica il Governo in modo estremo conosce meno la Riforma Costituzionale

Continuando ad osservare la percentuale di risposte corrette, ma in base al voto attribuito al Governo, i risultati migliori (72% di risposte corrette ai quesiti del quiz sulla Riforma Costituzionale) vengono da chi valuta con un 7/10 l’operato dell’Esecutivo, mentre i più bassi si ritrovano tra chi giudica il Governo in modo assolutamente critico oppure assolutamente entusiasta: chi attribuisce un 1/10 in media totalizza il 64% di risposte corrette e chi promuove il Governo con il massimo dei voti conosce la risposta corretta al 65% dei quesiti del quiz.

Risultati quiz: tra i 35 e i 44 anni e tra i dottori di ricerca più risposte corrette

Proseguendo l’analisi, la conoscenza migliore (71%) della Riforma Costituzionale sembrano mostrarla gli utenti che cadono nella fascia d’età tra i 35 e i 44 anni, mentre risultati inferiori alla media scaturiscono dai soggetti minorenni (61% di risposte giuste) e dagli elettori che hanno un’età compresa tra i 55 e i 64 anni (65%).

Nell’ultimo grafico, forse più scontato, ma che dimostra la bontà del campione, vediamo la percentuale di risposte corrette sulla base del titolo di studi conseguito dal rispondente. In media, chi ha un dottorato di ricerca risponde correttamente al 75% dei quesiti posti dal nostro quiz, e via via, a scendere, sino ai rispondenti con licenza media, che rispondono correttamente al 58% delle domande, e a chi possiede solo il titolo elementare: questi ultimi rispondenti sbagliano più della metà del quiz sulla Riforma Costituzionale.

Autore: Piotr Zygulski

Piotr Zygulski (Genova, 1993) è giornalista pubblicista. È autore di monografie sui pensatori post-marxisti Costanzo Preve e Gianfranco La Grassa, oltre a pubblicazioni in ambito teologico. Nel 2016 si è laureato in Economia e Commercio presso l'Università di Genova, proseguendo gli studi magistrali in Filosofia all'Università di Perugia e all'Istituto Universitario Sophia di Loppiano (FI), discutendo una tesi su una lettura trinitaria dell'attualismo di Giovanni Gentile. Attualmente è dottorando all'Istituto Universitario Sophia in Escatologia, con uno sguardo sulla teologia islamica sciita, in collaborazione con il Risalat Institute di Qom, in Iran. Dal 2016 dirige la rivista di dibattito ecclesiale Nipoti di Maritain. Interessato da sempre alla politica e ai suoi rapporti con l’economia e con la filosofia, fa parte di Termometro Politico dal 2014, specializzandosi in sistemi elettorali, modellizzazione dello spazio politico e analisi sondaggi.
Tutti gli articoli di Piotr Zygulski →