Brexit: i tedeschi chiedono la linea dura alla Merkel

Pubblicato il 29 Novembre 2016 alle 19:15 Autore: Guglielmo Sano
brexit

Brexit: i tedeschi chiedono la linea dura alla Merkel

Secondo un recente sondaggio dell’autorevole Fondazione Körber, il 58% dei tedeschi chiede ad Angela Merkel di tenere una posizione ferma, inflessibile, durante i negoziati sulla Brexit. Tra gli elettori della CDU, addirittura, il 65% è d’accordo a mostrare il “muso duro”. Lo stesso sondaggio ha mostrato più favorevoli al compromesso coloro che votano Alternativa per la Germania (AfD) e partiti di sinistra. Favorevoli a mostrare i muscoli il 64% dei tedeschi residenti nell’ex Germania Ovest. In generale, i tedeschi che sostengono la necessità di cooperare con il Regno Unito sono il 53% – nel 2014 erano il 63% – il 67% ritiene che la Brexit abbia dato un colpo fatale alla coesione europea. Dunque, non stupisce che pochissimi ritengano prioritarie le relazioni diplomatiche con Londra e considerino il Regno Unito tra i maggiori partner della Germania (il 5% degli intervistati in entrambi i casi).

Brexit: i tedeschi chiedono la linea dura alla Merkel

Intanto, continua a compattarsi anche l’elettorato inglese. I Conservatori di Theresa May – il primo ministro britannico appena una decina di giorni fa ha avuto un “cordiale” faccia a faccia con la cancelliera Merkel con argomento, appunto, i tempi di uscita dall’Ue – continuano a guadagnare consensi come non facevano dal 2009. Secondo l’ultima rilevazione delle intenzioni di voto ICM/Guardian, i Tories sono al 44% (+2% dalla scorso mese), a 16 punti dai Labour, fermi al 28% (nessun cambiamento), mentre l’Ukip non supera il 12%(+1%).

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →