Pubblicato il 22/12/2016

Sondaggi Movimento 5 Stelle, anche per Demos lo scandalo Roma provoca un brusco calo, -1,5%

autore: Gianni Balduzzi
sondaggi movimento 5 stelle, nomi di partiti e percentuali su sfondo rosso

Sondaggi Movimento 5 Stelle, anche per Demos lo scandalo Roma provoca un brusco calo, -1,5%

Così come per altri istituti anche per Demos, che effettua solo rilevazioni mensili per Repubblica, gli scandali che stanno colpendo la giunta a 5 stelle di Roma stanno avendo un importante impatto sulle intenzioni di voto.

Il Movimento 5 Stelle infatti è dato in calo, ma non è il PD ad approfittarne, visto anzi ancora in lieve decremento ai livelli minimi per l’istituto, bensì i partiti minori.

Ma vediamo i dati

Sondaggi Movimento 5 Stelle, -1,5% da novembre, su Fratelli d’Italia

Come si è già detto la notizia principale è il passo indietro dei grillini che scendono del 1,5%, dal 29,8% al 28,4%, allontanandosi da un PD che rimane in testa e dopo tutto limita i danni della sconfitta al referendum. E’ ora  al 30,2%, lo stesso valore di giugno.

Nel centrodestra si riequilibrano i rapporti di forza tra Lega Nord e Forza Italia, con la prima che perde mezzo punto e va al 13,2%, e la seconda che invece cresce dello 0,7%, portandosi al 12,7%, a solo mezzo punto dagli alleati. Ma è Fratelli d’Italia che mette a segno l’incremento maggiore, di 8 punti, salendo al 4,4%. Complessivamente il centrodestra ora sarebbe al 30,3%, anche sopra il PD.

Stabile Sinistra Italiana e gli altri partiti di sinistra al 5%, mentre è in netto calo, di un punto, NCD/UDC, che scende al 3,4%

sondaggi movimento 5 stelle, nomi di partiti e percentuali su sfondo rosso

Demos si occupa anche del nuovo governo Gentiloni, che appare come quello con il minore gradimento tra gli ultimi nati al momento della fiducia. Solo il 38% appare favorevole, contro il 74% di Monti nel 2011 o il 56% di Renzi nel 2014.

sondaggi movimento 5 stelle, curva e barre in rosso con percentuali

Invece appare più gradito Matteo Renzi, forse anche per il gesto delle dimissioni e le parole pronunciate dopo la sconfitta al referendum. Fatto sta che ora il segretario PD è visto con favore dal 44% degli italiani.

sondaggi movimento 5 stelle, curva del gradimento e volto di Renzi

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →