•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 3 gennaio, 2017

articolo scritto da:

Reconstrucción: il videogioco che fomenta la pace in Colombia

colombia-videogioco

Reconstrucción: il videogioco che fomenta la pace in Colombia

Il processo di pace in Colombia continua. il 2017 potrebbe essere l’anno della pace definitiva, dopo oltre 52 anni di guerra. Tante, troppe persone (decine di migliaia) hanno perso la vita nel conflitto tra FARC e governo. Dopo il plebiscito fallito di ottobre, il presidente colombiano Santos (fresco vincitore del premio Nobel per la pace) riuscì ad arrivare a un nuovo accordo con le FARC di Timoshenko. Questa volta, la ratifica passa per il Congresso (controllato a maggioranza assoluta dal partito del Presidente). Mentre Álvaro Uribe – ex presidente e primo oppositore di Santos sugli accordi di pace – continua la sua campagna contro il processo di pacificazione, l’impresa videoludica Vivelab ha creato un videogioco che educhi alla pace.

Reconstrucción: ovvero, vivere nei panni di chi ha sofferto più di tutti per la guerriglia in Colombia

Il titolo dell’impresa con sede in Bogotá vuole stimolare alla comprensione. Il risultato del plebiscito di ottobre dimostrò come la vera chiave di volta della vittoria del ‘No’ alla pace risiedesse nel voto urbano. Le zone meno colpite dalla guerriglia (Bogotá, Cali, Medellin) hanno rifiutato l’accordo di pace, mentre le popolazioni principalmente danneggiate – quelle rurali – hanno votato, in massa, per il ‘Si’ alla fine delle ostilità. Secondo Vivelab, Reconstrucción sarà un gioco educativo che permetterà ai cittadini delle zone urbane di comprendere meglio il dramma di chi vive nelle campagne, dove la guerriglia ha imperversato ferocemente per oltre mezzo secolo.

Il gioco sarà totalmente gratuito e scaricabile sia su IOS che android. L’obiettivo non è quello di guadagnarci (anche se probabilmente ci sarà un ritorno in termini pubblicitari) ma “di far conoscere il conflitto a persone che, in altro modo, non si interesserebbero al tema”, assicura la ricercatrice Juana Callejas. La protagonista del videogioco è una giovane ragazza del fittizio Pueblo Escondido, la quale passerà per tutte le fasi del dramma della guerriglia: la morte dei propri cari, l’allontanamento da casa, il ritorno, il dramma sociale, fino ad arrivare al perdono e alla riconciliazione. Il videogioco non ha uno schema lineare e, in base alle azioni che vorremo intraprendere nel gioco, vi saranno determinate conseguenze. Un videogame educativo, più unico che raro, che prova a mostrare gli effetti delle azioni, animate da sentimenti diversi.

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: