•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 17 giugno, 2014

articolo scritto da:

Avastin-Lucentis, il M5S chiede la sfiducia del ministro Lorenzin

La breve tregua concessa dal Movimento 5 Stelle al governo Renzi è già finita. Infatti, se sul fronte riforme sono in corso le trattative per un avvicinamento, su ciò che riguarda l’attività parlamentare, invece, i pentastellati non risparmiano accuse e attacchi all’esecutivo. Questa volta, il bersaglio si chiama Beatrice Lorenzin, responsabile del dicastero della Salute ed esponente di spicco del Nuovo centrodestra. Il ministro è accusato di “inadempienze” sul caso Avastin-Lucentis, che ha coinvolto le famose case farmaceutiche Roche e Novartis.

Secondo l’Antitrust, i due colossi di Big Pharma hanno siglato segretamente “un’intesa restrittiva della concorrenza, contraria al diritto antitrust comunitario, accordandosi illecitamente per ostacolare la diffusione dell’uso di un farmaco molto economico – Avastin – nella cura della più diffusa patologia della vista tra gli anziani e di altre gravi malattie oculistiche, a vantaggio di un prodotto molto più costoso – Lucentis – differenziando artificiosamente i due prodotti”. Per questa ragione, nel marzo scorso, l’autorità garante ha condannato le due multinazionali a una multa record di 180 milioni di euro.

farmaci-2

I primi due firmatari della mozione di sfiducia pentastellata, Paola Taverna e Michela Montevecchi, hanno chiesto il passo indietro del ministro: “Sarà un piacere dimostrare nei dettagli, tramite la nostra mozione di sfiducia l’incompetenza del ministro Lorenzin. Incompetenza dimostrata nel non sapere gestire sia il caso Avastin-Lucentis che quello Stamina”, hanno fatto sapere le due senatrici a 5 Stelle.

Dal canto suo, Lorenzin ha preferito commentare in questo modo l’iniziativa del M5S: “Ho compiuto un atto abbastanza straordinario nella storia del farmaco, che per me però era un atto semplicemente dovuto – ha precisato l’ex forzista –, e cioè quello di interrompere la prescrizione qualora ci fosse una condanna di Roche e Novartis per il cartello, permettendo allo Stato italiano di potersi rivalere e quindi di avere un risarcimento del Fondo sanitario nazionale. Più di questo sinceramente non so cosa potevo fare”.

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: