Contratto di Governo M5S-Lega: codice etico Ministri, in cosa consiste

Contratto di Governo M5S-Lega: codice etico Ministri, in cosa consiste “Codice etico dei membri del Governo”. È uno dei sottoparagrafi della seconda bozza del “Contratto per il governo del cambiamento”, quello che andrà a giudizio dei militanti cinquestelle e leghisti tra oggi e domenica. Punto del più ampio “Il funzionamento del Governo e dei Gruppi Parlamentari”, Di Maio e Salvini hanno messo su banco anche questa postilla per la stesura del loro programma, individuato come prerogativa indispensabile per la formazione di un potenziale governo giallo-verde. Contratto di Governo, chi non può entrare “Non possono entrare a far parte del governo soggetti che: 1) abbiano riportato condanne penali, anche non definitive, per i reati dolosi di cui all’articolo 7 del decreto legislativo 31 dicembre 2012, n. 235 (legge “Severino”), nonché per i reati di riciclaggio, auto-riciclaggio e falso in bilancio; 2) siano a conoscenza di indagini o siano sotto processo per reati gravi (ad esempio: mafia, corruzione, concussione, etc.); 3) appartengano alla massoneria o si trovino in conflitto di interessi con la materia oggetto di delega”. Tralasciando il punto 2 e 3, già di per sé esplicativi, in relazione al punto 1 vediamo di identificare i reati e le condanne previste... View Article