Pubblicato il 20/10/2018

Reddito di cittadinanza 2018: requisiti e ultime notizie. Governo avanti

autore: Giuseppe Spadaro
Reddito di cittadinanza 2018 requisiti e ultime notizie. Governo avanti

Reddito di cittadinanza 2018: requisiti e ultime notizie. Governo avanti

Governo avanti sul reddito di cittadinanza 2019


Tutto confermato: il reddito di cittadinanza, salvo sorprese, farà parte delle misure che il Governo Conte introdurrà con la prossima manovra. Ormai le conferme arrivano da più parti. L’ultima conferma in ordine di tempo è arrivata dal ministro per il Sud Barbara Lezzi. L’esponente del MoVimento 5 Stelle ne ha parlato nel corso di una intervista rilasciata al quotidiano La Stampa.

Reddito di cittadinanza e Centri per l’Impiego, impegno del ministro Lezzi

Collegato al tema del reddito di cittadinanza c’è l’argomento che vede al centro i Centri per l’Impiego. ‘Procederemo – ha detto il ministro Lezzi – con decisione su un doppio binario’. ‘I Centri devono partire con un congruo investimento perché dovranno operare bene da subito, andando incontro ai bisogni dei disoccupati ma anche delle imprese’. Evidentemente l’investimento sui Centri per l’Impiego ha l’obiettivo di modernizzare lo strumento per formare e collocare le persone. In base alle esigenze espresse dal singolo territorio.

Reddito di cittadinanza, Lezzi ‘5 milioni di persone vivono in povertà assoluta’

Una volta chiarita l’intenzione di procedere a passo spedito per la riforma dei centri per l’impiego il ministro Lezzi ha toccato il tema della misura di contrasto alla povertà. ‘Abbiamo 5 milioni di persone che vivono in povertà assoluta e tra questi oltre un milione e mezzo sono minori. Dobbiamo mettere immediatamente sul piatto risorse per venire incontro a questi giovani: non possiamo perdere questa generazione’.

Reddito di cittadinanza, importo e requisiti

Il reddito di cittadinanza sarà di 780 euro per chi vive da solo. La cifra risponde al parametro di povertà stabilito dall’Istat. Si tratta di un riferimento economico di base che può aumentare a seconda delle specificità del singolo nucleo familiare (ad esempio in base al numero di figli). Infine vediamo ora quali requisiti sono previsti. La maggiore età; lo stato di disoccupazione e un reddito inferiore alla soglia di povertà stabilita dall’Istat.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →