La Spagna affonda come il Titanic. La vendetta di Tahiti

Pubblicato il 20 Giugno 2014 alle 13:47 Autore: Lorenzo Stella
spagna tahiti

“La vendetta è un piatto che va servito freddo” recita l’adagio popolare. Ad incarnare tutta la saggezza del detto ci pensa la federazione calcistica di Tahiti che, dopo un anno, sbeffeggia la Spagna su Twitter.

Era il periodo della Confederations Cup e l’uragano Spagna si abbatte contro la dilettantistica nazionale polinesiana schiantandola con un tennistico 10 a 0 che non lascia spazio ad alcun commento. L’umiliazione, evidentemente, brucia ancora nel cuore dei vertici della federazione tahitiana che, tramite Twitter, ha commentato l’esclusione dei campioni del mondo in carica. L’immagine ritrae i pilastri della nazionale guidata da Del Bosque (Sergio Ramos, Casillas, Pique e Fabregas) che interpretano i componenti dell’orchestra del Titanic e, nell’immagine sottostante, la famigerata nave, con la bandiera spagnola sul fianco, affondare.

spagna eliminata

Al di sotto della fotografia, ovviamente photoshoppata, campeggia la frase: “Titanic. We like this movie, and You?” (Titanic. Amiamo questo film, e voi?). Sicuramente questa vendetta non verrà trascritta negli annali del calcio e, ovviamente, è irrilevante ai fini statistici, ma alleggerire gli animi dei propri tifosi non è mai un male.

L'autore: Lorenzo Stella

Nato a Carmagnola (TO) il 3 ottobre del 1992, studio presso l'Università degli studi di Torino, corso di laurea in Scienze politiche e sociali. Scrivere è, da sempre, la mia più grande passione e, dopo aver scritto per alcune testate sportive locali, ho iniziato a scrivere per la testata on-line Termometro Politico nel maggio del 2013. Da febbraio del 2014 ricopro il ruolo di Vice-caporedattore della sezione sportiva di Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Stella →