Pubblicato il 29/06/2017 Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2018 alle 18:53

Debito pubblico, chi lo detiene in Europa? – infografiche

autore: Gianni Balduzzi
Debito pubblico infografiche

Debito pubblico, chi lo detiene in Europa? – infografiche

Il debito pubblico fa paura in Europa. E’ giudicato il più grande ostacolo alle integrazioni delle economie, e naturalmente alla nascita degli eurobond. Noi italiani, che li invochiamo da tempo, lo sappiamo bene. Con il 132% di debito pubblico sul PIL siamo al secondo posto in Europa dopo la Grecia. E siamo giudicati di fatto un pericolo per l’economia europea, visto che i titoli di questo debito sono posseduti dalle banche. Quelle stesse banche che hanno molte sofferenze, che molte preoccupazioni stanno generando.

Ma appunto, chi sono i creditori di questo debito pubblico veramente? Le differenze tra Paese e Paese sono ampie in Europa.

Di seguito vediamo come i creditori si dividano tra non residenziali, ovvero esteri, resident financial, le banche e i cittadini. Ovvero i resident non financial.

L’Italia è tra i Paesi con il minore peso dei creditori esteri. Posseggono solo il 32,7% del nostro debito. Che però sono pur sempre centinaia di miliardi.

La porzione è meno della metà di quella dei debitori esteri di Lituania, Slovenia, Austria, Cipro, Lettonia, dove si supera spesso il 70%

Debito Pubblico, solo il 5,2% in mano agli italiani – infografiche

Sembrano passati i gloriosi tempi del BTP e dei BOT, oggi per il risparmiatore comune non sono più così attrattivi.

Solo il 5,2% del debito è infatti in mano ai privati. Sono le banche che ne detengono la maggioranza, il 62%. Con le conseguenze di una maggiore fragilità agli occhi europei dei nostri istituti bancari, come sappiamo.

Nella seguente infografica è possibile selezionare i vari soggetti detentori per vedere dove sono le banche o per esempio i privati a detenere più debito. Inoltre possiamo osservare quale sia la percentuale sul PIL del debito stesso.

E’ curioso vedere come siano gli ungheresi coloro che acquistano più titoli del proprio Paese. Più degli italiani fanno anche portoghesi o irlandesi. E, forse a sorpresa, anche i tedeschi

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM A QUESTO LINK

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →