pubblicato: giovedì, 5 ottobre, 2017

articolo scritto da:

Sondaggi elettorali Piepoli: crolla la fiducia in Matteo Renzi

sondaggi elettorali, elezioni italia, matteo renzi, sondaggi politici

Sondaggi elettorali Piepoli: crolla la fiducia in Matteo Renzi

Il più indicato a guidare l’Italia nei prossimi anni? E’ il candidato premier del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio, almeno secondo il 24% degli italiani intervistati in un sondaggio dell’Istituto Piepoli pubblicato su La Stampa.

Il neo leader dei Cinque Stelle batte tutti i suoi potenziali avversari staccandoli con ampio margine. Matteo Renzi, ad esempio, è lontano sette lunghezze al 17%. Ancora più lontano si trova Silvio Berlusconi al 12% e Angelino Alfano al 3%. Nella rilevazione però non vengono menzionati nè Matteo Salvini, che con Berlusconi si contende la leadership del centrodestra, nè Giuliano Pisapia, considerato il vero leader della sinistra, quella che non si riconosce nel Pd.

Il grillino Di Maio batte anche l’attuale premier Paolo Gentiloni. Quest’ultimo fa meglio di Renzi ma raccoglie appena il 18% dei consensi contro il 22% di Di Maio.

Ma tra gli italiani a riscuotere più fiducia è proprio il presidente del Consiglio. Uomo pacato in grado di farsi concavo e convesso a seconda delle situazioni, Gentiloni piace al 40% degli italiani. Dietro di lui si trova Di Maio con il 30%. Gli altri big sono tutti dietro. Beppe Grillo è al 23%, Matteo Salvini al 26% mentre Berlusconi al 18%. E Renzi? Il segretario Pd è terzo al 27%. Un risultato non certo esaltante. Basti pensare che nella rilevazione fatta l’8 maggio, l’ex premier raccoglieva il 36% delle preferenze. Un crollo verticale dovuto alla pessima performance del Pd alle ultime amministrative. Ma anche ai continui dissidi che dilaniano l’unità del centrosinistra. L’ultimo riguarda l’aggiornamento del Def, passato ieri grazie ai voti dei verdiniani di Ala che hanno sostituito di fatto gli esponenti di Mdp.

Sulla questione è intervenuto Renzi. “Se guardiamo dati e numeri vediamo che la maggioranza è molto solida e anche la risoluzione al Def, che Mdp non ha votato, ha avuto maggioranza ampissima”. E sulla leadership il suo commento è stato netto. “La leadership del Pd non deriva da un commento, da un editoriale, da una campagna di stampa, deriva dal voto di due milioni di italiani”.

Sondaggi elettorali Piepoli: nota metodologica

Data 02/10/2017. campione casuale rappresentativo della popolazione italiana maschi e femmine dai 18 anni in su, segmentato per sesso, età, Grandi Ripartizioni Geografiche e Ampiezza Centri proporzionalmente all’universo della popolazione italiana. interviste complete metodologia C.A.T.I.: 351 interviste complete metodologia C.A.W.I.: 153 totale complete: 504 non rispondenti/rifiuti/fuori quota (C.A.T.I.): 6.711 totale contatti (C.A.T.I./C.A.W.I.): 7.215. margine di errore (con livello di confidenza 95%) su 504 ± 4.3%. metodologia mista C.A.T.I./C.A.W.I.

 

VISITA IL NOSTRO FORUM A QUESTO LINK

Seguici sui nostri canali Facebook e Twitter

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

La mano scorticata

articolo scritto da: