Cronaca ultime notizie: femminicidio ad Asti, uomo uccide moglie a coltellate

Pubblicato il 11 Ottobre 2017 alle 18:31 Autore: Maria Alfonsina Iemmino Pellegrino
cronaca ultime notizie femminicidio

Cronaca ultime notizie: femminicidio ad Asti, uomo uccide moglie a coltellate

Ennesimo femminicidio ad Asti. Una donna di 42 anni di origini marocchine è stata uccisa a coltellate da suo marito, un connazionale di 46 anni. A scoprire il corpo senza vita della donna, Saadia Hamoudi, sono stati i carabinieri che erano stati avvertiti dai vicini della coppia, i quali poco prima avevano udito forti urla provenire dall’abitazione e, subito dopo, un silenzio improvviso.

Cronaca ultime notizie: il movente

Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che il movente che ha scatenato il litigio e  la follia omicida sia stato la gelosia. Un semplice viaggio in Marocco che la donna avrebbe fatto da sola, senza la compagnia del Marito, impegnato per motivi lavorativi.

Due le coltellate mortali che non hanno lasciato scampo alla donna, uno all’ addome e l’altro al torace.

Quando le forze dell’ordine hanno raggiunto l’abitazione, la donna era riversa sul pavimento del balcone, dove era corsa cercando di chiamare aiuto. L’uomo invece aveva lasciato l’alloggio, dopo essersi cambiato i vestiti, e ha tentato la fuga. Qualche ora dopo si è presentato spontaneamente in caserma per confessare il delitto, sentendosi probabilmente braccato dai carabinieri che avevano immediatamente esposto un mandato di cattura. Il marocchino, in Italia insieme alla moglie da quindici anni, lavorava come operaio e non aveva precedenti. Attualmente si trova in stato di fermo presso il carcere di Quarto.

Noemi Durini, sequestro del cellulare è la svolta?

Cronaca ultime notizie: La Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze

E’ curioso come, nella Giornata Mondiale ONU delle Bambine e delle Ragazze, si assista impotenti all’ennesima violenza domestica terminata con un omicidio. Un’altra vita spezzata da futili motivi, da quelli che vengono banalmente definiti “raptus”, da una folle gelosia che non si ferma dinanzi a nulla.

Mentre nelle maggiori piazze d’Italia sfilano cortei di giovani donne, ad Asti ci si prepara a porre l’ultimo saluto a Saadia, morta ingiustamente a 42 anni per essersi recata, da sola, nella sua terra natìa.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM CLICCANDO SU QUESTO LINK

L'autore: Maria Alfonsina Iemmino Pellegrino

Giovane dottoressa in Scienze della Comunicazione presso l'Università Degli Studi di Salerno. Lavoro come redattrice per Termometropolitico.it dal 2017. In redazione ho trovato terreno fertile per coltivare il mio immenso amore per la scrittura. Parole chiave: informare, trasmettere, creare.
    Tutti gli articoli di Maria Alfonsina Iemmino Pellegrino →