•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 20 ottobre, 2017

articolo scritto da:

Rottamazione cartelle bis: nuova scadenza, ecco le date

Rottamazione cartelle bis: ecco le nuove date di scadenza

Rottamazione cartelle bis: nuova scadenza, ecco le date.

Il decreto fiscale legato alla nuova Legge di Bilancio 2018 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. E di fatto ha sancito ufficialmente la rottamazione cartelle bis. Con l’entrata in vigore della nuova sanatoria, sono dunque emerse nuove date di scadenza che i contribuenti che aderiranno alla rottamazione delle cartelle esattoriali saranno chiamati a rispettare. Tuttavia, le scadenze differiscono per i contribuenti che aderiranno alla sanatoria per la prima volta. Da quelli che invece recupereranno il tempo (e l’importo) perso con la prima rottamazione. Andiamo quindi a vedere le nuove scadenze nel dettaglio.

Rottamazione cartelle bis: scadenze per i nuovi contribuenti

La rottamazione delle cartelle esattoriali è stata prorogata di un altro anno per far fronte alle mancanze generate dal flop della voluntary disclosure. Il rientro di capitali è stato infatti al di sotto delle aspettative del governo. Tutt’altra musica per la rottamazione, che ha generato introiti nelle casse dello Stato al di sopra delle stime. Alla nuova sanatoria sarà possibile così aderire per la prima. Di seguito le date di scadenza.

  • 31 marzo 2018: entro questa data l’agente della riscossione comunicherà ai contribuenti l’importo dei carichi affidati, ma non ancora notificati.
  • 15 maggio 2018: entro e non oltre la suddetta data, i contribuenti che aderiscono al regime dovranno presentare la domanda di rottamazione.
  • 30 giugno 2018: entro questa data, l’agente della riscossione notificherà ai contribuenti gli importi legati alla rottamazione.

Da qui i contribuenti potranno scegliere la tempistica con la quale pagare gli importi.

  • Unica soluzione: entro il 31 luglio 2018
  • In 5 rate: 31 luglio, 30 settembre, 31 ottobre, 30 novembre 2018 e 28 febbraio 2019.

Rottamazione cartelle bis: le scadenze per i contribuenti che non hanno pagate le rate

La nuova rottamazione delle cartelle apre anche ai contribuenti che non sono in regola con la precedente. E che quindi non hanno pagato le rate della rottamazione prevista nel 2017. Per loro, la scadenza per il pagamento delle rate non versate sfocia in un’unica data: entro e non oltre il 30 novembre 2017.

Rottamazione cartelle bis: scadenze per i non ammessi alla rottamazione precedente

I contribuenti non in regola con la precedente rottamazione potranno approfittare della nuova sanatoria. Ecco le loro scadenze:

  • 31 dicembre 2017: entro questa data bisognerà presentare una nuova istanza di adesione all’Agenzia delle Entrate-Riscossione. La presentazione avverrà con apposito modello che sarà pubblicato entro il 31 ottobre 2017.
  • 31 maggio 2018: entro questa data bisognerà versare l’importo relativo a tutte le rate scadute del piano di rateizzazione precedente in un’unica soluzione.

Una volta in regola, questa categoria di contribuenti potrà scegliere se pagare il debito residuo in un’unica soluzione. Oppure se rateizzarlo in 3 fasi, rispettando le seguenti scadenze: 30 settembre 201830 ottobre 201830 novembre 2018.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: