• 41
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 13 novembre, 2017

articolo scritto da:

Diretta Italia-Svezia: 90 minuti di fuoco per evitare la disfatta

diretta italia-svezia

Diretta Italia-Svezia: 90 minuti di fuoco per evitare la disfatta

Mancano ormai poche ore ad uno dei match più importanti della storia della nazionale italiana. A “San Siro” alle ore 20:45 scenderanno in campo Italia e Svezia per il match di ritorno del playoff che consente l’accesso alla fase a gironi del mondiale di Russia 2018. Come di consueto la partita sarà trasmessa in chiaro in diretta tv da Rai Uno e in streaming nel portale Rai Play con la telecronaca affidata ad Alberto Rimedio con commento tecnico di Walter Zenga.

Diretta Italia-Svezia: 90 minuti decisivi per la storia della nazionale italiana

Questa sera alla scala del calcio non ci sarà spazio per i proclami, l’Italia è infatti chiamata al tutto per tutto contro l’arcigna nazionale svedese che, seppur senza Ibrahimovic, si è dimostrata ancora una volta una nazionale davvero tosta da affrontare. In primis servirà sbaragliare la loro fisicità, che nell’incontro di andata ci ha creato più di un grattacapo grazie anche al 4-4-2 messo in campo dal CT Andersson, perfetto anche nei più piccoli meccanismi.

La rimonta si preannuncia difficile ma nulla è ancora stato scritto. Servirà la migliore Italia degli ultimi anni per qualificarsi ad un mondiale che nessuno si immagina senza l’azzurro italiano. Jorginho dovrà far girare al meglio il centrocampo, che avrà nelle mezzali i maggiori pericoli con Parolo e Florenzi pronti ad inserirsi da lontano per cercare la via del gol. Attacco stavolta più equilibrato con la presenza di una prima e di una seconda punta. Fondamentale importanza avrà anche il fattore campo, con “San Siro” che si preannuncia una bolgia visto il probabile sold-out a cui si andrà in contro.

Forse può interessarti: Liga spagnola, 11° giornata: risultati e classifica aggiornata

Diretta Italia-Svezia: le novità e le probabili formazioni

Il CT Ventura dovrebbe cambiare per tre undicesimi l’undici titolare dell’Italia rispetto alla partita di andata dello scorso venerdì, con lo schieramento tattico che rimarrà intatto: sarà infatti ancora 3-5-2. Out per squalifica Verratti, sarà Jorginho a prendere in mano le chiavi del centrocampo azzurro, mentre sarà staffetta romanista tra De Rossi, che sarà lasciato fuori vista la sua prestazione incolore di Solna, e Florenzi che lo sostituirà.In attacco resterà in panchina Belotti, sostituito da Gabbiadini, che giocherà la sua prima partita da titolare in azzurro da quando Ventura è il commissario tecnico. Ancora fuori dagli undici Insigne.

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Florenzi, Jorginho, Parolo, Darmian; Immobile, Belotti.

Allenatore: Ventura.

Poi dal canto suo l’undici svedese non dovrebbe subire stravolgimenti: gli unici cambi rispetto alla vittoria dell’andata sarà il ritorno dalla squalifica del terzino destro Lustig a discapito del bolognese Krafth, e l’innesto dall’inizio del match-winner della “Friends ArenaJohansson. Quindi in attacco confermato il duo BergToivonen.

SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, S. Larsson, Johansson, Forsberg; Berg, Toivonen.

Allenatore: Andersson.

Arbitro: Antonio Mateu Lahoz (Spagna)

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: