• 47
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 27 novembre, 2017

articolo scritto da:

Fotografie Segnanti, l’intervista: tra post-verità e ilarità

Fotografie Segnanti

Fotografie Segnanti, l’intervista: tra post-verità e ilarità

Comincia il nostro viaggio all’insegna del meglio dei Social. Per alcune settimane, vi condurremo alla scoperta dei migliori fenomeni del web. In particolare, si fa riferimento al vasto e complesso mondo delle pagine Facebook. Si mostreranno i lati nascosti, le persone che lavorano per rendere il web un posto più interessante. In questa prima intervista parliamo con gli ideatori di Fotografie Segnanti, pagina con circa mezzo milione di follower su  Facebook e che ha dimostrato di entrare di diritto nell’immaginario degli internauti. Con una community estremamente attiva e in forte crescita, la sottile ironia, l’intelligenza e la satira di Fotografie Segnanti non può lasciarvi indifferenti. Il più grande traguardo raggiunto fino ad ora: la vittora come miglior pagina satirica 2017 al Satyricon di Pescara

Fotografie Segnanti: nascita e sviluppo di un tormentone

D: Chi siete e come nasce l’idea di Fotografie Segnanti? Vi invitiamo a descriverla per il nostro pubblico di lettori.

R: Siamo un gruppo di 9 persone particolarmente unito e appassionato alle fotografie storiche: Fabrizio, Giovanni, Cristian, Giulia, Virginio, Miche, Enzo, Nicoló e Gaetano. Non ci conoscevamo prima di questa esperienza e proveniamo tutti da città e regioni differenti,per questo abbiamo fatto della “varietà” il nostro punto di forza. L’idea di questa pagina è nata circa un anno fa (11/12/2016) da Fabrizio che, qualche giorno dopo aver creato la pagina Facebook, ha scelto gli utenti che avevano dato un contributo maggiore allo sviluppo della pagina stessa. Il nostro team ha subito dei cambiamenti, in fatto di membri, nel corso di questo anno ma abbiamo sempre cercato di collaborare per divertirci e far divertire e….Eccoci qua!

D: Quando avete realizzato che Fotografie Segnanti avrebbe potuto avere un seguito importante in rete? Quando avete cominciato, avreste mai creduto di poter arrivare a un pubblico così vasto?

R: In realtà non c’è stato un momento esatto,è tutto il percorso che ci ha portato a capire che il nostro tipo di humour è apprezzato da molti utenti: siamo stati gradualmente consapevoli di divertire il pubblico web italiano. Beh,chiaramente non siamo partiti a “spron battuto” e non ci saremo mai aspettati di avere un tale seguito nell’arco di un solo anno.

da Cattelan ai Macchianera: l’ascesa di  Fotografie Segnanti

D: Quali sono stati i momenti della svolta verso la cima delle più importanti pagine Facebook in italiano?

R:
Uno dei momenti in cui ci siamo sentiti sulla cresta dell’onda è stato il simpatico diverbio avuto in pagina con Den Harrow per una foto su di lui. Ma è giusto ricordare anche altri momenti importanti come l’esperienza di essere stati ospiti su Radio Deejay, ad inizio 2017, in un programma radiofonico condotto da Alessandro Cattalan ed essere candidati nella categoria “Miglior Community” ai Macchianera Internet Awards 2017.

D: Quanto importa e apporta la Community di Fotografie Segnanti alla pagina stessa?

R: La nostra community non è importante, è fondamentale. Abbiamo utenti che inviano nel nostro gruppo spassosissimi accostamenti e proposte apprezzabilissime che poi pubblichiamo in pagina. Insomma, gli utenti sono il cuore di Fotografie Segnanti!

Aldo Baglio come Vin Diesel. Ezio Greggio come Francisco Franco

D: Qual è, a vostro giudizio, la miglior “fotografia segnante” che abbiate mai proposto? Quale, invece, quella che ha destato più scalpore e polarizzato il pubblico (nonostante lo scopo prevalentemente ironico della pagina)? Infine, ce n’è qualcuna che avreste voluto pubblicare ma non avete potuto per via di contenuti troppo forti?

R: Il bello è proprio che ognuno di noi dello staff ha in mente,come migliore,una foto segnante diversa. È un qualcosa di soggettivo ma tra le “perle assolute” che tutti abbiamo amato ci sono state: Aldo Baglio accostato a Dominic Toretto in una scena di “Fast & Furious” o Ezio Greggio accostato al dittatore Francisco Franco, solo per citarne alcune. Siamo una pagina satirica e,alcune volte, ci è capitato di trattare di argomenti scomodi…..Fece scandalo una foto in cui accostammo Anna Frank ad una giovane Ambra Angiolini e, addirittura, rischiammo la chiusura della pagina per una foto su Falcone e Borsellino che venne anche rimossa. Ovviamente noi non abbiamo intenzione di offendere nessuno: facciamo satira trattando qualsiasi tipo di argomento

Trovate Fotografie Segnanti su FACEBOOK, INSTAGRAM e TWITTER

Fotografie Segnanti: “Di ciò che proponiamo fatene ciò che volete, sorridendo possibilmente”

D: Negli ultimissimi anni si parla tanto di post-verità. Fotografie Segnanti sembra essersi inserito nel momento giusto: una pagina che – con voluta e palese ironia – reinterpreta contenuti visivi attraverso didascalie “verosimili”. In definitiva, il discorso sulla post-verità ha inciso nella vostra produzione?

R: Il nostro tipo di humour deve fare riferimento alla realtà partendo dal presupposto che non vi è per forza inclusa la verità assoluta. Il nostro scopo non è far riflettere a tutti i costi.. noi mettiamo a disposizione delle situazioni di vita reale stravolte e decontestualizzate poi ognuno ne fruisce come meglio crede. Non abbiamo la presunzione di essere degli educatori, i social possono essere un enorme contenitore di futili pensieri o un grande spunto di riflessione per il nostro vivere quotidiano. Di ciò che proponiamo fatene ciò che volete, sorridendo possibilmente.

D: Quanto ha influito, per il vostro formato, la pagina “Le fotografie che hanno segnato un’epoca”, maggiormente dedita alla divulgazione di storie (anche crude, dure) e curiosità?

R: C’è un rapporto amichevole con questa pagina e di assoluta stima tant’è che il 1 aprile di quest’anno, per fare uno scherzo ai nostri utenti, abbiamo scambiato i format delle pagine.

Forse può interessarti Fake News: Facebook ci sta cambiando il News Feed, ecco come

Fotografie Segnanti: “ormai siamo nell’immaginario collettivo degli utenti web”

D: Su Twitter, l’hashtag FotografieSegnanti viene rilanciato da tantissimi utenti, ed è pleonastico ricordare l’incredibile seguito su Facebook. Avete creato un simbolo, un concetto, che va oltre la pagina in sé?

R: Credo di sì, ormai siamo nell’immaginario collettivo degli utenti web su ogni piattaforma social che va da Facebook ad Instagram sino ad arrivare a Twitter sul quale ci siamo veramente da pochissimo ma che col tempo speriamo di portare a casa utenti, che sono la nostra forza.

D: Cosa vi aspettate dal futuro? Avete pensato in un’esposizione di Fotografie Segnanti?

R: Beh, mai dire mai! L’idea di un esposizione sarebbe davvero intrigante ma, per il momento, vogliamo restare con i piedi per terra e pensare soprattutto alla nostra web community, diamo tempo al tempo.

Intervista ideata e realizzata da Alessandro Faggiano. Si ringrazia la disponibilità di Cristian Lombardi – tra gli admin di Fotografie Segnanti – per la realizzazione della stessa.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM CLICCANDO QUESTO LINK

 

 

 

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: