• 11
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 20 dicembre, 2017

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: Ape volontaria da gennaio. Quanto costa davvero?

pensioni notizie oggi, pensioni ultime notizie, pagamento, ape social, pensioni notizie precoci concorso inps 2017

Pensioni ultime notizie: Ape volontaria da gennaio. Quanto costa davvero?

A gennaio 2018 partiranno le domande per Ape volontaria, cioè il prestito ventennale stipulato tra il pensionato e la banca. In settimana verranno firmati gli accordi definitivi con Abi e Ania per sancire le percentuali d’interesse o eventuali commissioni. Non c’è differenza tra lavoratori del settore pubblico, privati o autonomi. Nel dettaglio la riduzione sull’assegno finale dipende dai mesi di anticipo rispetto alla data di pensione di vecchiaia. Vediamo le percentuali e tutto quello che si deve sapere.

Pensioni ultime notizie: Ape volontaria, percentuali d’interesse

Secondo le ultime informazioni trapelate il Taeg dovrebbe essere del 2,75% al momento dell’erogazione; mentre al 2,85% in fase di ammortamento. Sono interessati alla misura i lavoratori nati tra il 1951 e il 1953 nel 2017. Invece l’anno prossimo la finestra riguarderà lo scaglione 1952 a 1955. In linea di massima si va da un minimo del 6% ad un massimo del 20% trattenuto sull’assegno netto.

pensioni ultime notizie, governo sindacati

Pensioni ultime notizie: quanto costa l’Ape volontaria

Una simulazione effettuata dal Centro Studi Itinerari Previdenziali spiega nello specifico quanto costa l’Ape volontaria. Volendo prendere come modello un assegno di 1300 euro è possibile sapere quanti euro verranno sottratti. Si va da un minimo di 42 euro ad un massimo di 253 euro. Nel primo caso si tratta di soli 6 mesi da restituire, invece il secondo caso 43 mesi che è il massimo richiedibile. Il capitolo dell’assicurazione non va sottovalutato; influiranno circa per il 30% dell’anticipo di mercato.

Pensioni ultime notizie: problema assicurazione e aspettativa di vita

C’è una discrepanza tra aspettativa di vita e assicurazione. Nel caso di domanda accettata a 63 anni e pensionamento effettivo a 66 anni l’assicurazione non dovrà pagare le ultime rate. Questo perché al termine della restituzione del prestito il soggetto avrà 86 anni, fuori quindi dall’aspettativa di vita. Attualmente per gli uomini è di 80,1 anni, questo vorrebbe dire quasi sei anni di mancata copertura in caso di decesso. Stesso discorso per le donne anche se l’aspettativa è maggiore.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOKTWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: