pubblicato: mercoledì, 27 Dic, 2017

articolo scritto da:

Cronaca ultime notizie: Renata Rapposelli gettata viva del dirupo. Parla la Bruzzone

Renata Rapposelli

Cronaca ultime notizie: Renata Rapposelli gettata viva del dirupo. Parla la Bruzzone

Renata Rapposelli, pittrice originaria di Chieti, era scomparsa da Ancona il 9 ottobre scorso. Il suo corpo è stato ritrovato circa un mese dopo in una scarpata lungo le rive del fiume Chienti, nel Tolentino. Secondo alcune testimonianze, la sera della scomparsa, la donna si era recata a Giulianova per incontrare suo figlio e il suo ex marito, con i quali aveva avuto un forte litigio. I due uomini, Giuseppe e Simone Santoleri, sono stati fin da subito i primi indiziati, nonostante si siano sempre dichiarati innocenti.

Padre e figlio sono attualmente indagati per omicidio in concorso e occultamento di cadavere. Restano, però, da chiarire le reali cause del decesso.

Cronaca ultime notizie: Renata Rapposelli, parola alla criminologa Bruzzone

Di  recente, il settimanale Giallo, ha raccolto l’intervista di una famosa criminologa, la dottoressa Roberta Bruzzone, la quale dichiara che le cattive condizioni in cui versava il corpo al momento del ritrovamento, impediscono analisi certe e accurate. Non si esclude, perciò, che la donna sia stata gettata nella scarpata mentre era ancora viva.

Renata Rapposelli, auto del figlio non era a Tolentino?

La criminologa ritiene che, per ricostruire gli ultimi attimi di vita della donna, saranno utili gli esiti degli accertamenti svolti sulle lenzuola sequestrate a casa del suo ex marito, Giuseppe Santoleri, e di suo figlio Simone.

Quest’ultimo, attualmente, è il principale indiziato. Egli stesso ha ribadito più volte il rapporto burrascoso con sua madre, Renata, e in più, una testimone chiave ha dichiarato che l’uomo conosceva bene le zone del Tolentino in cui è stato ritrovato il corpo.

L’ex marito della vittima, Giuseppe, era succube del figlio e da tempo non era più in grado di guidare da solo. L’alibi di padre e figlio, secondo il quale Giuseppe aveva accompagnato Renata a Loreto, la notte della scomparsa, va a cadere, lasciando Simone come unico presunto colpevole.

Maria Iemmino Pellegrino

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM CLICCANDO SU QUESTO LINK

 

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: