• 32
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 2 gennaio, 2018

articolo scritto da:

Elezioni politiche 2018: candidati parenti, amici e vip. I nomi papabili

elezioni politiche

Elezioni politiche 2018: candidati parenti, amici e vip. I nomi papabili

La sfiducia nella “politica di professione”, i “faccia a faccia” nei collegi uninominali; con l’avvicinarsi del 4 marzo, sta cambiando la fisionomia dei candidati che vira sempre più “civici” e “giovani”. Infatti, sempre più partiti stanno scegliendo volti noti della società civile: una mossa che serve a combattere il credito guadagnato dall’anti-politica in questi anni e a farsi trovare pronti nei duelli diretti previsti dalla legge elettorale. Come spesso accade, ha certificato la novità Silvio Berlusconi che ha detto: “presenteremo 600 candidati; 50 di loro fanno politica da qualche tempo, gli altri 550 saranno tutte new entry”.

elezioni politiche

Muovendosi su questa linea, la scelta è caduta su Adriano Galliani. Per l’ex amministratore delegato del Milan ci dovrebbe essere un posto assicurato al Senato. Stessa cosa anche per un altro fedelissimo dell’ex-Cavaliere come il diretto del Giornale Alessandro Sallusti. Invece a Montecitorio, strada spianata al rampante Francesco Ferri. Forse per l’ex Presidente dei giovani di Confindustria si scalda persino una poltrona da ministro.

Elezioni politiche 2018: candidati parenti, amici e vip. I nomi papabili

Un vento “civico” soffia anche nel Pd dove sono, al momento, 3 i nomi “forti” su cui sembra voglia puntare Matteo Renzi. Si tratta di Roberto Burioni, Lucia Annibali e Paolo Siani. Il primo, oltre che per essere professore di immunologia all’Università San Raffaele di Milano, è noto per le sue battaglie contro gli anti-vaccinisti sui social network; la seconda è stata consulente – a titolo gratuito – di Palazzo Chigi sulla violenza di genere: fenomeno che conosce da vicino visto che è stata sfregiata con l’acido su ordine dell’ex compagno; fratello del giornalista ucciso dalla Camorra, il terzo è da sempre in prima linea nella lotta contro la criminalità organizzata. Poi largo ai giovani si diceva ed ecco che spunta il nome di Piero De Luca; un volto nuovo questo sì anche se il padre è Vincenzo De Luca, governatore della Campania.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Clicca sulla immagine per vedere i risultati del sondaggio!

Votate il sondaggio

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Video crisi banche

Video crisi banche

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: