•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 8 gennaio, 2018

articolo scritto da:

Bonus luce e gas 2018: requisiti, domanda e come averlo. La guida

Bonus luce e gas 2018: requisiti e domanda

Bonus luce e gas 2018: requisiti, domanda e come averlo. La guida.

Buone notizie sul fronte bollette nel 2018: diversi contribuenti potranno infatti chiedere bonus luce e bonus gas quest’anno. Basterà rispettare alcuni requisiti e fare domanda per avere accesso al beneficio. I requisiti riguardano soprattutto l’indicatore reddituale annuo, ma non solo. Ecco dunque una utile guida completa di tutte le informazioni necessarie per conoscere se si è aventi diritto alle agevolazioni e come accedervi.

Bonus luce e gas 2018: requisiti richiesti

I bonus luce e gas 2018 rappresentano una misura approvata dal Governo per aiutare le famiglie in difficoltà o in condizioni economiche disagiate. Grazie all’ottenimento di questo bonus, tali nuclei familiari potranno avere uno sconto non indifferente sulla bolletta della luce e del gas per ogni mese dell’anno.

Per avere diritto ai bonus luce e gas 2018 bisognerà rispettare determinati requisiti. L’agevolazione è infatti riservata a tutti quei nuclei familiari con indicatore Isee che non superi gli 8.107,50 euro annui. L’indicatore aumenta solo nel caso si sia un nucleo familiare numeroso, ovvero con più di 3 figli a carico. In tale eventualità, la soglia Isee da non superare si alza a 20 mila euro.

Oltre al reddito sopraccitato, anche il disagio fisico rientra tra i requisiti necessari per avere accesso ai bonus. Ovvero, se nel nucleo familiare si ha un contribuente gravemente malato o che usano apparecchi elettromedicali per il mantenimento in vita. Dunque, chi ha un disagio fisico, potrà cumulare il bonus, sempre previo rispetto dei requisiti richiesti.

Tutti i bonus e le detrazioni fiscali 2018, consultabili a questo link.

Bonus luce e gas 2018: come presentare domanda

Per avere accesso ai bonus luce e gas 2018 bisognerà presentare opportuna domanda. Per farlo bisognerà rivolgersi al Caf di appartenenza, che poi provvederà a inviare la modulistica al Comune di residenza. Quindi, per fare domanda bisognerà presentare documentazione opportuna comprensiva di certificazione Isee in corso di validità e copia del proprio documento di identità. Nel caso in cui non sia l’intestatario della bolletta a presentare la domanda, bisognerà presentare anche l’opportuna delega; ma con tutti i riferimenti dell’intestatario della bolletta. Inoltre bisognerà allegare altri documenti attestanti il numero dei componenti del nucleo familiare o il riconoscimento eventuale dello stato di Famiglia numerosa.

Per quanto riguarda la domanda per i bonus luce e gas per disagio fisico, il materiale da allegare dovrà comprendere alcuni documenti. Tra questi il certificato Asl che attesti la necessità dell’uso di apparecchiature elettromedicali, con informazioni legate al tipo di macchina, l’indirizzo dove è installata e la data di inizio utilizzo. Inoltre, bisognerà compilare un modulo specifico per il disagio fisico, nonché comunicare il codice POD.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: