• 1
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 27 gennaio, 2018

articolo scritto da:

Basket Serie A: sedicesima giornata, risultati e classifica aggiornata

basket serie a

Basket Serie A: sedicesima giornata, risultati e classifica aggiornata

Grandi sorprese nella sedicesima e prima giornata del girone di ritorno della Serie A Basket 2018. Con una partenza del genere, il girone di ritorno non fa che dare grandi speranze ed aspettative a tutti gli appassionati del basket italiano. Entriamo nei dettagli e vediamo quali sono state le sorprese più eclatanti.

Basket Serie A: sedicesima giornata, sconfitte a sorpresa per le prime della classe

Sicuramente la sconfitta nell’ anticipo di sabato della capolista Avellino per merito di Reggio Emilia è il risultato più clamoroso. La Grissin Bon, difronte a suo pubblico, compie una vera e propria impresa nel battere la Sidigas considerato anche il povero campionato che sta disputando. La vittoria è di sole tre lunghezze con Reggio che si impone 89 – 86 dopo una partita molto combattuta dove la Grissin Bon ha condotto per tutti i 40 minuti aumentando il proprio vantaggio a piccoli parziali quarto dopo quarto. Alla fine del terzo quarto Reggio è sopra di + 6 e porta a casa la vittoria contenendo il disperato tentativo di rimonta di Avellino.

L’altro risultato inaspettato viene dal PalaTaliercio dove l’Umana Venezia si fa sorprendere da una coraggiosa Varese 63 – 75. Ottima partita da parte dei varesini mantengono un minimo margine di vantaggio durante i tre quarti per poi scappare nell’ultimo approfittando delle difficoltà fisiche e tecniche di Venezia. D’altro canto, la Reyer si trova a fronteggiare un problema molto più grande che è l’assenza a lungo termine di Orelik, il giocatore più rappresentativo, e queste prime giornate del girone di ritorno servono alla squadra veneta per trovare la quadratura del cerchio e sopperire alla grave assenza tecnica trovando soluzioni diverse.

Basket Serie A perde la Fiat Torino

Altra sconfitta pesante e a sorpresa è quella subita da parte della Fiat Torino che sul parquet amico cade per mano di Brindisi che lascia l’ultimo posto in classifica. Partenza molle per i torinesi che nel primo quarto concedono un vantaggio di + 8 a Brindisi, il quale però viene subito annullato nel secondo quarto dove Torino gioca molto bene e a fine primo tempo si ritrova sul + 7. La gara però cambia improvvisamente nel terzo quarto dove Brindisi mette a segno un parziale di 13 – 30 e prima dell’ultima ripresa si ritrova con un vantaggio di + 10 che viene incrementato di altre 4 lunghezze a fine partita. Risultato finale 68 – 82 per l’Happy Casa che ha totalmente meritato la vittoria per quello che ha fatto vedere in campo.

Basket Serie A: sedicesima giornata, Milano e Avellino agguantano la vetta

Due, invece, sono le squadre che si confermano e raggiungono Avellino in vetta alla classifica. La Germani Brescia vince e convince 88 – 70 su Pesaro che si aggiudica l’ultimo posto in classifica in solitaria. La svolta della partita si ha nel terzo quarto dove Brescia ne approfitta e decide di chiudere i giochi con un parziale. Le dà 11 punti di vantaggio all’inizio dell’ultima frazione dopo un primo tempo abbastanza equilibrato. Così, la Leonessa si rilancia in chiave campionato e si carica per la grande sfida della prossima giornata contro la diretta rivale Avellino.

Anche Milano dice la sua e conquista la vetta, però con qualche difficoltà in più rispetto a Brescia. Davanti al suo pubblico l’Olimpia conquista una risicata vittoria 82 – 80 su una valida Cremona che si arrende soltanto alla schiacciata per i due punti della vittoria di Kuzminskas, ultimo arrivato in casa EA7 direttamente dalla Nba. Poteva essere una gara molto più semplice se Milano avesse mantenuto il vantaggio di 9 punti guadagnatosi nel primo tempo, ma nei due quarti finali l’Olimpia ha sbandato pesantemente così da offrire la possibilità alla sempre viva Cremona di recuperare.

Basket Serie A: sedicesima giornata, Cantù e Bologna si confermano, Pistoia si riprende

Chi si gioca la qualificazione ai play off e sta facendo davvero bene in questa parte di campionato è la Red October Cantù che sabato ha dato una netta dimostrazione di forza su una diretta rivale come il Banco di Sardegna Sassari. La partita finisce 102 – 96 dopo l primo over time. Primo tempo che si chiude 41 pari e secondo che inizia con un parziale sassarese di 16 – 27 che porta la squadra sarda a + 11. Nel quarto quarto c’è l’impresa di Cantù che in soli dieci minuti torna in partita; mentre a portare la partita al supplementare ci pensa il tiro libero di Pierre Dyshawn. L’inerzia della partita non cambia nell’over time che vede Cantù porsi al comando della partita già dall’inizio del tempo supplementare e conquistare una vittoria che dopo il terzo quarto sembrava insperata. Degno di nota è il potenziale offensivo che Cantù sta dimostrando partita dopo partita; riuscendo a portare spesso diversi componenti del roster anche panchinari in doppia cifra.

Brutto episodio quello che accade al PalaDozza di Bologna dove a far parlare non è il parquet ma la rissa avvenuta la Virtus e la Dolomiti Energia Trento. Ne risultano tre espulsi, due per gli ospiti (Gutierrez e Sutton) e uno per i padroni di casa (A. Gentile). Passando alle cose di campo Bologna si assicura la vittoria in tre quarti dove in trenta minuti conquista un vantaggio di + 14 sufficiente a chiudere la partita anzi tempo. Il tabellino finale dice 82 – 75 Virtus.

Comincia bene il girone di ritorno la Flexx Pistoia che schianta Capo d’Orlando 91 – 69. Nessuna difficoltà per Pistoia che per diversi minuti risulta essere la sola squadra in campo, con l’Orlandina che le permette di fare qualsiasi cosa. Con questa vittoria la Flexx si rilancia in chiave salvezza, sperando ovviamente in un girone di ritorno molto più tranquillo di quello d’andata.

Basket Serie A: sedicesima giornata, classifica aggiornata

La classifica vede Avellino, Brescia e Milano a 24 punti pari seguite dall’Umana Venezia da sola a 22 e Torino, sempre in solitaria, a 20. A 18 punti ci sono Cantù e Bologna mentre a 16 ci sono Cremona e Sassari. Trento è l’unica a 14, dopo troviamo Reggio Emilia a 12 e un gruppo di quattro squadre a 10 (Pistoia, Capo d’Orlando, Brindisi e Varese. A chiudere la classifica ci pensa Pesaro a 8 punti.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM CLICCANDO SU QUESTO LINK

Gradimento verso il Governo

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Video crisi banche

Video crisi banche

il gattopardo 2018

il gattopardo 2018

articolo scritto da: