30/01/2018

Elezioni politiche: candidati M5S, prima defezione a tempo di record

autore: Guglielmo Sano
elezioni politiche 2018, elezioni 2018

Elezioni politiche: candidati M5S, prima defezione a tempo di record

È stato il primo a parlare al Tempio di Adriano l’ammiraglio Rinaldo Veri; poi però è stato anche il primo ad andarsene. Molti hanno voluto ricordare che si tratta dello stesso luogo dove Walter Veltroni annunciò la fine del suo mandato da segretario del Partito Democratico. Il dettaglio non è di poco conto se non altro perché alla presentazione dei candidati agli uninominali, Veri ha confessato di essere stato eletto consigliere comunale a Ortona con un lista civica alleata proprio del Pd.

“A malincuore annuncio il mio ritiro” ha quindi dichiarato l’ammiraglio; “non ero al corrente della regola prevista dal Regolamento M5S che impedisce a chi ha già una carica elettiva di potersi candidare e proprio per questo non avevo ritenuto necessario informare Di Maio” ha inoltre spiegato. Prenderà il posto dell’ex comandante delle forze marittime della Nato la deputata uscente Carla Ruocco; tra i nomi più votati alle parlamentarie sarà in corsa all’uninominale Roma 10 (Gianicolense).

Elezioni politiche: candidati M5S, prima defezione a tempo di record

“Ora vi voglio vedere a chiamarci incompetenti. Qui ci sono tutte le eccellenze, le energie migliori del Paese”; l’ottimismo Di Maio. D’altra parte, è difficile che i “super-competenti”, come li ha definiti proprio quest’ultimo, riescano a prevalere nella dura battaglia dei collegi. Tuttavia, secondo il candidato premier faranno comunque guadagnare il 6% in più dei consensi ai pentastellati.

Al tempio di Adriano c’erano sportivi e imprenditori, giornalisti e militari, scienziati e rappresentati delle associazioni. Vincenzo Zoccano, per esempio, Presidente del Forum Italiano Disabilità, che se la vedrà con Debora Serracchiani in Friuli. A Torino c’è il nuotatore Domenico Fioravanti. A Varese si presenterà Gianluigi Paragone. In Veneto, largo Marco Nardin presidente uscente dei giovani di Confartigianato. In Umbria, proverà a conquistare un seggio Gino Di Manici, che ha partecipato al primo impianto di cuore artificiale in Europa. Nelle Marche, invece, spazio a Maurizio Cattoi, ex Comandante del Corpo Forestale. A Roma, il difensore dei truffati da Banca Etruria Angelo Cirulli sfiderà Gentiloni mentre l’economista Lorenzo Fioramonti duellerà con Orfini. Vincenzo Spadafora, ex presidente dell’Unicef, correrà per un posto alla Camera in Campania.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →