pubblicato: venerdì, 9 febbraio, 2018

articolo scritto da:

Concorso Inps 2018: calendario prima prova in Gazzetta, ecco le date

Concorso Inps 2018: calendario prova scritta in Gazzetta

Concorso Inps 2018: calendario prima prova in Gazzetta – LIVE.

PER AGGIORNARE LA DIRETTA PREMI F5 O AGGIORNA LA PAGINA

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

18,10: Sono uscite le date del concorso, l’elenco è consultabile online sul sito gazzettaufficiale.it. I giorni scelti sono il 27 e il 28 febbraio 2018 e i candidati dovranno presentarsi secondo l’ordine alfabetico predisposto. Ecco di seguito la suddivisione indicata in Gazzetta.

concorso inps

16,35: In qualsiasi momento potrebbe avvenire la pubblicazione online della Gazzetta Ufficiale. Vedremo se conterrà le date del concorso Inps.

13.00: Non è stato ancora pubblicato il calendario della prima prova in Gazzetta. Come di consueto la pubblicazione ufficiale potrebbe avvenire nell’arco delle prossime ore. Forse anche in serata, visti alcuni precedenti. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi della situazione.

Per oggi venerdì 9 febbraio è prevista la pubblicazione del calendario della prima prova scritta del concorso Inps 2018 sulla Gazzetta Ufficiale. Si tratta di un concorso molto atteso, che prevede l’assunzione di 365 analisti di processo-consulenti professionali. Così atteso che le domande pervenute sono state oltre 20 mila, un numero decisamente ingente rispetto al numero effettivo dei posti messi a disposizione. Originariamente la pubblicazione ci sarebbe dovuta essere il 29 dicembre, ma alla fine dello scorso anno si è deciso per un rinvio a febbraio.

Concorso Inps 2018: grande partecipazione

Da quel che si è venuto a sapere le domande di partecipazione al concorso Inps 2018 sono state ben 22.519. L’età media dei candidati che hanno fatto domanda si attesta sui 33 anni. Circa due terzi delle domande presentate hanno allegato certificazioni e titoli post-laurea, che avranno un valore aggiuntivo nel punteggio finale. Inoltre, il 41% delle domande inoltrate presenta certificazione di lingua inglese di livello C1 o superiore.

Ricordiamo infatti che per questo concorso era stato stabilito un requisito considerato troppo stringente relativo alla lingua inglese; la cui certificazione sarebbe dovuta provenire da istituti specifici. Sulla questione è intervenuto lo studio legale Salvis Juribus Law Firm, consentendo a chi conosce la lingua inglese senza aver frequentato gli istituti citati dal bando di presentare comunque domanda per la selezione finale.

Concorso Inps 2018: la prova scritta

Dopo la pubblicazione del calendario della prova scritta in Gazzetta Ufficiale, si attende anche la pubblicazione della banca dati che conterrà i 3 mila quiz dai quali saranno pescati quelli che andranno a costituire la prima prova scritta. Infatti le prove scritte sono due: una di carattere oggettivo-attitudinale, logico-deduttivo, linguistico e informatico; e l’altra di natura tecnico professionale.

A queste seguirà poi un colloquio orale. Il punteggio conseguito dalle prove sarà poi sommato ai punteggi ottenuti dai titoli presentati, che avranno funzione di valore supplementare. I punteggi saranno comunque valutati in trentesimi e per passare agli step successivi bisognerà aver totalizzato un punteggio minimo di 21/30.

I candidati al concorso Inps 2018 dovranno presentarsi con valido documento di riconoscimento e copia firmata della domanda di partecipazione protocollata. La mancanza di questa documentazione comporterà l’esclusione dal concorso.

Durante lo svolgimento delle prove, non sarà permesso agli aspiranti candidati di comunicare tra loro; né portare con sé dispositivi tecnologici come smartphone o pc, e tantomeno carta e penna, appunti e libri di studio o altre pubblicazioni.

Per il momento restiamo attesa della conferma della pubblicazione del calendario della prima prova in Gazzetta. Vi terremo informati appena sapremo qualcosa a riguardo.

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: