•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 15 febbraio, 2018

articolo scritto da:

Bitcoin in rialzo, valore e quotazione aggiornati a metà febbraio

Bitcoin rialzo valore: aggiornamento metà febbraio

Bitcoin in rialzo, valore e quotazione aggiornati a metà febbraio.

Il percorso di rinascita del Bitcoin prosegue, nonostante il calo registrato nella giornata di ieri. Il trend in salita coinvolge la maggior parte delle criptovalute. Sembra alle spalle il trend negativo di gennaio e di inizio febbraio, nonostante si debba sempre tenere a mente l’alta volatilità che permea le valute elettroniche. Su BTC in particolare, pesa il cambio di valutazione da parte di JP Morgan, che ha pubblicato un report su Bitcoin piuttosto positivo. In contraddizione dunque con le previsioni del CEO Jamie Dimon, il quale aveva definito quella di BTC una bolla pronta a esplodere.

Bitcoin, valore e quotazione aggiornati

La settimana scorsa Bitcoin veleggiava sotto quota 8 mila dollari, tra rialzi e cadute. Tuttavia, nell’ultima settimana si è registrato un rialzo molto forte che ha consentito a BTC di risalire e sfiorare il tetto dei 10 mila dollari. Al momento in cui scriviamo, BTC è scambiato a quasi 9.800 dollari, con una crescita di oltre 6 punti percentuali rispetto alla giornata di ieri. Ci troviamo quindi più o meno a metà tra i valori di gennaio, quando nonostante i cali BTC viaggiava a quota 12 mila dollari, e quelli di inizio febbraio, quando Bitcoin era sceso sotto quota 6.500 dollari.

Il trend in salita riguarda anche la maggior parte delle criptovalute. Riferendoci ai dati di CoinMarketCap, Bitcoin ha un valore di capitalizzazione di mercato pari a 164.534.565.919 dollari. Al secondo posto troviamo Ethereum (90.752.785.549 dollari), mentre sul gradino più basso del podio ecco Ripple con 43.857.281.182 dollari. Crescono anche Bitcoin Cash (+2,13% nelle ultime 24 ore, a 22.880.863.620 $), Litecoin (+7,75%, a 12.362.838.522 dollari) e Cardano (+2,86%, a 10.327.270.737 dollari).

Bitcoin: JP Morgan vede in bianco e nero

Un recente report di JP Morgan ha analizzato la criptomoneta in chiave più ottimistica rispetto alle prime dichiarazioni di Jamie Dimon. Secondo gli analisti, infatti, le monete elettroniche proseguiranno ad attrarre investimenti, sopravvivendo “in varie forme, tra tutti quei player che desiderano una maggiore decentralizzazione, network peer-to-peer e anonimato, anche se quest’ultimo è ora a rischio”. Ovviamente permangono i rischi, che non sono da sottovalutare. E le sfide da superare, come quella di risolvere tutti quei problemi che ostacolano la diffusione di massa delle valute digitali.

Per una parte positiva, fa da contraltare anche un commento allarmistico. Bitcoin non è più quella bolla destinata a sparire, ma JP Morgan ha lanciato un alert piuttosto importante, in riferimento alle previsioni sull’andamento del prezzo di BTC. A tal proposito, la società finanziaria ha previsto un possibile dimezzamento di valore in futuro. Dagli attuali 9.700-9.800 dollari, infatti, BTC potrebbe crollare fino a 4.600 dollari. Tale previsione sarà confermata? Non ci resta che attendere gli sviluppi.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: