• 1
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 22 febbraio, 2018

articolo scritto da:

Pagelle Shakhtar-Roma: Under ancora in gol, Dzeko in crisi

Champions League pagelle shaktar-roma

Pagelle Shakhtar-Roma, Under ancora in gol, Dzeko in crisi

Il match di andata degli ottavi di finale di Champions League ha decretato la sconfitta della Roma in terra ucraina. Approccio giusto e Under che segna anche stavolta, poi il pareggio dello Shakhtar determina incertezza, fino al definitivo ko che arriva poco dopo da calcio di punizione. Finisce 2-1, appuntamento all’Olimpico il 13 marzo per vedere chi otterrà il pass per i quarti di finale.

Pagelle Shakhtar-Roma, Ferreira vicino alla doppietta

Andriy PYATOV 6,5 – Sempre attento, sia in uscita che quando è chiamato in causa dai tiri giallorossi: su Dzeko il salvataggio più importante. Battuto da Ünder, e pure lì rischia di opporsi alla zampata del turco.

Bohdan BUTKO 6 – Prestazione onesta. Non ha le qualità per strafare e lo sa benissimo. In affanno per un tempo con Perotti e Kolarov, anche lui cresce nella ripresa.
Sergej KRYVTSOV 5,5 – Qualche problema con gli attaccanti giallorossi, finché rimane in campo, ce l’ha. Un brutto infortunio alla caviglia lo manda ko poco prima dell’intervallo (dal 48′ pt Ivan ORDETS sv)
Yaroslav RAKITSKIY 6 – Buona prestazione prettamente difensiva, anche se non riesce a limitare Dzeko in occasione del gol romanista. Piede educato, stile da playmaker, lancia Ferreyra verso l’1-1.
ISMAILY 6,5 – Sempre pericoloso quando riceve da Bernard. L’unica pecca? Perdersi completamente Ünder, che non lo perdona.
FRED 7 – Peperino instancabile, governa il centrocampo e segna su punizione il gol del 2-1.
Taras STEPANENKO 6 – Presidia la zona centrale del campo battagliando alla pari con De Rossi e Strootman. Elemento prezioso.
MARLOS 7 – Tecnica sopraffina, sinistro che canta. Un 10 spostato a destra, dove spesso crea scompiglio rientrando sul piede buono o scambiando con i compagni.
TAISON 7 – Per buona parte della gara il meno in palla dei tre trequartisti, ma anche da parte sua non mancano gli spunti positivi. Calcia da fuori chiamando Alisson a un grande intervento, poi nel recupero per poco non propizia il 3-1.
BERNARD 7 – Quando prende palla, quasi sempre nasce qualcosa di buono. Non segna e non produce assist decisivi, ma premia con precisione le costanti sovrapposizioni di Ismaily (dal 92′ Victor KOVALENKO s.v.)
Facundo FERREYRA 6,5 – Un ectoplasma in un primo tempo in cui non la vede mai. E decisivo nella rimonta dello Shakhtar: l’inatteso gol del pareggio porta la sua firma e solo Peres gli nega la doppietta.

Pagelle Shakhtar-Roma, Dzeko: quante occasioni sprecate

ALISSON 6,5 – Mezzo voto in meno per il salto non impeccabile con cui non riesce a fermare la punizione di Fred. Per il resto para quasi tutto: fantastico.

Alessandro FLORENZI 5 – Recupera dai problemi intestinali delle ore precedenti, ma è l’anello debole della difesa giallorossa. Esce con il mal di testa per le continue imbucate alle spalle di Ismaily e buca malamente il lancio dalle retrovie che porta Ferreyra al pareggio (dal 72′ Bruno PERES 6,5 – Non entra benissimo in partita, ma il suo intervento all’ultimo secondo, col piedone, a dire di no a Ferreyra, è miracoloso)

Kostas MANOLAS 5,5 – Beffato come un novellino da Ferreyra nell’azione dell’1-1. E anche nel primo tempo aveva perso un brutto pallone, rischiando di aprire il contropiede dello Shakhtar.

Federico FAZIO 6 – Nemmeno lui irreprensibile, ma se non altro ha il merito di non commettere sbavature banali. Peccato che, sullo 0-0, non riesca a trovare lo spazio per andare in gol.

Aleksandar KOLAROV 5,5 – Terzino-ala come da consuetudine, ma non con la consueta efficacia: lavora bene alcuni palloni, altri meno. C’è anche la sua firma nell’azione del vantaggio, ma quanto soffre là dietro.

Daniele DE ROSSI 5,5 – Tanti palloni giocati, troppi persi. Alcuni dei quali mettono seriamente in difficoltà i compagni. Prestazione tutt’altro che da ricordare.

Kevin STROOTMAN 5,5 – Solido nel primo tempo, cala vistosamente nel secondo, con tanto di inutile spinta al limite su Marlos. Lo specchio della prestazione double face della Roma, forse, è proprio lui.

Cengiz ÜNDER 6,5 – Segna sempre lui. Quinto gol nelle ultime 4 presenze e la solita rapidità partendo da destra. Poi scompare nel peggior momento della Roma, fino alla sostituzione (dal 72′ GERSON 6 – Se non altro spezza il tran tran della ripresa giallorossa calciando verso la porta per due volte).

Radja NAINGGOLAN 5,5 – Qualche lampo, qualche pallone ben gestito e poco altro. Sembra non trovare la posizione e di certo non trova la continuità per poter esprimere il proprio gioco (dall’83’ Gregoire DEFREL s.v.)

Diego PEROTTI 6 – Discontinuo. Alterna ottime giocate a momenti di pausa, un po’ come tutta la Roma. Serve Dzeko che spreca e poi entra nell’azione del vantaggio. Anche lui poco in palla nella ripresa.

Edin DZEKO 6 – Dimentica il killer instinct a Roma, sprecando un paio di ghiottissime occasioni per segnare. Molto meglio da rifinitore: il taglio in area per Ünder è una delizia.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

 

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: