pubblicato: mercoledì, 28 febbraio, 2018

articolo scritto da:

Concorso Polizia Penitenziaria: posti e requisiti, ecco il bando

Concorso Polizia Penitenziaria: bando, posti e requisiti

Concorso Polizia Penitenziaria: posti e requisiti, ecco il bando.

Nella giornata di ieri martedì 27 febbraio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di Concorso Polizia Penitenziaria. Confermati i 1220 posti a disposizione, il bando contiene tutte le informazioni principali sui concorsi pubblici indetti, sui requisiti richiesti per l’accesso, nonché sul numero di posti ripartiti tra uomini e donne e quelli riservati. Andiamo a vedere le principali informazioni a riguardo, ricordando che il bando integrabile è consultabile in G.U. n. 17 del 27 febbraio 2018.

Concorso Polizia Penitenziaria: posti a disposizione

Nel bando leggiamo che sono in tutto 1220 i posti a disposizione per il reclutamento nel Corpo di Polizia Penitenziaria. Ripartiti per i seguenti concorsi pubblici e secondo queste modalità.

  • Concorso pubblico aperto a civili: 366 posti (276 uomini, 90 donne), previo possesso dei requisiti, per l’assunzione nel Corpo di Polizia Penitenziaria. 2 posti (1 uomo e 1 donna) saranno riservati a chi possiede un attestato di bilinguismo (italiano e tedesco), per l’assegnazione agli istituti penitenziari della Provincia di Bolzano.
  • Riservato a volontari in forma prefissata di 1 anno (VFP1): 598 posti (448 uomini, 150 donne).
  • Concorso pubblico riservato ai volontari in ferma prefissata annuale in congedo e ai VFP4 in servizio o in congedo: 256 posti (192 uomini, 64 donne).

Ovviamente si potrà partecipare solo a uno dei concorsi pubblici sopra descritti.

Concorso Polizia Penitenziaria: requisiti richiesti

All’articolo 2 del suddetto bando troviamo il capitolo relativo ai requisiti e alle condizioni necessarie per la partecipazione. I requisiti richiesti sono quelli che elencheremo di seguito.

  • Cittadinanza italiana;
  • Godimento diritti civili e politici;
  • Avere tra 18 anni e 28 anni non compiuti;
  • Essere in possesso dei seguenti requisiti fisici.
    • Sana e robusta costituzione fisica;
    • Composizione corporea:
      • Massa grassa: tra il 7 e il 22% per i maschi; tra il 12 e il 30% per le donne.
      • Forza muscolare: non inferiore a 40 kg per i maschi; non inferiore a 20 kg per le donne.
      • Massa metabolicamente attiva: non inferiore al 40% per i maschi; non inferiore al 28% per le femmine.
    • Senso cromatico e luminoso normale; campo visivo normale; visione notturna sufficiente; visione binoculare e stereoscopica sufficiente. Non ammesse correzioni chirurgiche delle ametropie.
    • Visus naturale non inferiore a 12/10 complessivi.
    • Funzione uditiva con soglia audiometria media sulle frequenze 500-100-2000-4000 Hz.
    • Apparato dentario che garantisca la funzione masticatoria. Totale denti mancanti o sostituiti da protesi non superiore a 16 elementi.
  • Essere in possesso dei seguenti requisiti attitudinali.
    • Senso di responsabilità, maturità;
    • Controllo emotivo;
    • Capacità di percezione e intelligenza dinamico-pratica;
    • Adattabilità e socievolezza per lavoro in contesto di gruppo.
  • Essere in possesso dei seguenti titoli di studio.
    • Per i civili: diploma d’istruzione secondaria superiore;
    • Per i VFP1 e VFP4: diploma di istruzione secondaria di primo grado.
  • Possedere qualità morali e di condotta.

Concorso Polizia Penitenziaria: domanda di partecipazione

All’articolo 5 troviamo le informazioni utili sulla domanda di partecipazione. Questa dovrà essere invita esclusivamente per via telematica, compilando il modulo entro 30 giorni successivi alla pubblicazione del bando; quindi, entro il 29 marzo 2018.

Per quanto riguarda il modulo e le istruzioni di compilazione e invio, sarà tutto disponibile sul sito del Ministero della Giustizia successivamente alla pubblicazione del bando.

Quando la procedura di compilazione sarà stata completata, il sistema inoltrerà all’utente la ricevuta di invio che contiene il numero identificativo della domanda, nonché la data e l’ora in cui la stessa è stata presentata. Tale documento risulta molto importante perché il candidato dovrà portarlo con sé durante il giorno della prova scritta, pena esclusione dalla prova stessa.

Nell’eventualità accadano anomalie al sistema, il bando informa quanto segue.

Qualora negli ultimi tre giorni lavorativi di presentazione delle domande di partecipazione, sul sito venisse comunicata l’indisponibilità del sistema informatico, i candidati, nei termini sopra scritti, potranno inviare la domanda a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento presso il Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria – Direzione generale del personale e delle risorse – Ufficio VI – Concorsi, Polizia Penitenziaria – Largo Luigi Daga, n. 2 – 00164 Roma.

Concorso Polizia Penitenziaria: come compilare la domanda di partecipazione

Nella domanda di partecipazione al concorso, i candidati dovranno inserire i propri dati anagrafici, oltre a certificare l’iscrizione alle liste elettorali o il motivo della mancata iscrizione; nonché il fatto di non aver riportato condanne penali (oppure indicare condanne e procedimenti a carico). Inoltre bisognerà inserire il titolo di studio in possesso, gli eventuali servizi prestati alle PA, le eventuali espulsioni dalle Forze Armate.

La domanda di partecipazione dovrà contenere oltre al codice fiscale, anche la residenza e il domicilio; e ovviamente anche l’indirizzo di posta elettronica. Inoltre, la eventuale variazione dell’indirizzo di residenza e domicilio sarà obbligatoriamente da comunicare tramite mezzo raccomandata da inviare all’indirizzo sopraccitato.

Concorso Polizia Penitenziaria: la prova d’esame

Alla prova scritta bisognerà presentarsi con valido documento di riconoscimento, oltre alla copia della domanda di partecipazione e alla ricevuta che contiene il numero identificativo della domanda. Quindi passiamo al calendario delle prove; il quale, si legge, sarà pubblicato sul sito del Ministero della Giustizia il 19 aprile 2018.

Infine, l’esame consisterà in una prova scritta basata su domande a risposta sintetica o multipla su argomenti di cultura generale e materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo. La prova sarà considerata superata nel caso in cui il candidato riporti la votazione di minimo 6/10. Chi supererà la prova scritta, passerà poi alle successive fasi del concorso. Le quali consisteranno nei consueti accertamenti fisici e attitudinali.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: