•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 3 marzo, 2018

articolo scritto da:

Cina news: la svolta di Xi Jinping, verso la presidenza a vita

cina news

Cina news: la svolta di Xi Jinping, verso la presidenza a vita

L’ultimo Congresso del Partito Comunista Cinese di novembre 2017 ha consegnato all’attuale Presidente della Repubblica Popolare un nuovo incarico da Segretario. Xi Jinping sarà, quindi, confermato anche alla guida della potenza asiatica dal Congresso Nazionale del Popolo previsto per marzo. Tuttavia, nonostante il divieto imposto dalla legge, il suo secondo mandato potrebbe non essere l’ultimo. Dalla presidenza di Jiang Zemin (1992-2002) vige il limite dei due mandati; rafforzato a sua volta da quello dei 70 anni di età. Nel corso dell’ultimo Congresso del PCC si è proposta la rimozione del limite costituzionale aprendo la strada ad una presidenza a vita di Xi.

Cina News: la svolta di Xi

La centralità della figura del Segretario del PCC verrà accentuata dal prossimo inserimento del suo pensiero politico all’interno della Costituzione. Non è una prassi inusuale. Prima di quello di Xi, sono stati inseriti il pensiero di Mao; il Socialismo con Caratteristiche Cinesi di Deng Xiaoping; la Teoria delle Tre Rappresentanze di Jiang Zemin; la Visione Scientifica per lo Sviluppo di Hu Jintao.

D’altra parte, in virtù di tale passaggio “tecnico”, Xi Jinping entrerà a far parte del gotha dei leader di Pechino. Insomma, la lettura del suo pensiero potrebbe indicare il percorso politico cinese nei prossimi anni.

Cina News: verso la presidenza a vita

La teoria del presidente cinese consta di 14 punti fondamentali. Questi enfatizzano la centralità del Partito Comunista. E’ tuttavia necessario evidenziare la peculiarità del comunismo cinese. Fin dalla leadership di Deng Xiaoping si è puntato sullo sviluppo economico del paese abbracciando la teoria dell’economia di mercato e i principi della globalizzazione internazionale. Da un punto di vista politico, invece, è rimasta inalterata la centralità del PCC. In pratica, si è formato il dualismo tra economia di mercato e sistema politico centralizzato che tuttora caratterizza le mosse di Pechino.

Proprio quest’ultimo aspetto trova grande spazio nel pensiero di Xi Jinping, il quale evidenzia la superiorità del Partito alle altre strutture del paese, comprese quelle militari. Inoltre, mantenendo su un doppio binario riforme economiche e centralismo politico, il pensiero di Xi pone in evidenza la volontà cinese di rafforzare il proprio status di grande potenza sullo scenario internazionale; senza lasciare spazio alcuno a eventuali aperture democratiche.

Il pensiero di Xi Jinping rientra così nel solco tracciato prima di lui dai leader del PCC Deng Xiaoping e Hu Jintao. Tuttavia, la possibilità che l’attuale presidente rimanfa in carica a vita accomuna la sua figura a quella del fondatore della Cina comunista Mao Tse-tung, con unico discrimine il ruolo di grande potenza globale.

Emanuele Bussi

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: