•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 20 luglio, 2014

articolo scritto da:

Cultura, Franceschini: “Basta dirigenti a vita nel mio ministero”

Dario Franceschini

Nella nuova mappa del ministero, per sovraintendenti e dirigenti “la mia linea sarà di adottare la massima rotazione, non va bene che uno stia vent’anni nello stesso posto”. Lo afferma il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini in un’intervista al Sole 24 Ore. Franceschini sottolinea il nuovo ruolo della valorizzazione del patrimonio: “La riforma del ministero intende fare in modo che sia un fattore trainante della crescita”. Con l’accorpamento delle sovraintendenze storico-artistiche con quelle del paesaggio “abbiamo creato i poli museali regionali e concesso più autonomia ai singoli musei. Dunque, le sovrintendenze si concentreranno sulla tutela, rafforzando il legame con le università e il Cnr. Il modello è quello dei policlinici universitari. Allo stesso tempo, i musei punteranno di più sulla valorizzazione. Per questo è stata creata una direzione centrale dei musei, alla quale faranno riferimento i poli museali regionali e i singoli musei”.

Franceschini

Alla domanda se ci saranno a breve nuove gare per assegnare i servizi aggiuntivi dei musei risponde: “Sono per la competizione pubblico-privato. In Francia c’è una società pubblica che gestisce i bookshop e che partecipa alle gare con le società private. È un bel sistema. Nella prima fase, dunque, si farà, insieme a Consip, una gara nazionale per selezionare le imprese e poi si procederà alle gare nei singoli musei. In futuro, però, vorrei si possa formare una società pubblica in grado di competere con quelle private”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: