articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Governo Cottarelli, ultime notizie: ministri hanno rifiutato? I rumors

carlo cottarelli

Governo Cottarelli, ultime notizie: ministri hanno rifiutato? I rumors

Addetti ai lavori e non ieri si aspettavano lo scioglimento della riserva da parte del Presidente del Consiglio incaricato Carlo Cottarelli. È facile immaginare lo stupore dei cronisti quando quest’ultimo è stato visto allontanarsi in fretta dal Quirinale dopo circa un’ora di colloquio col Presidente Mattarella. L’ennesima situazione inedita di questi 90 giorni di stallo istituzionale.

D’altra parte, l’atmosfera di tensione è stata smorzata in fretta dalle rassicurazioni del Quirinale; a Cottarelli serviva più tempo per completare la lista dei ministri. L’ex commissario alla spending review è dunque tornato al lavoro per riempire le caselle del suo esecutivo; tuttavia, la situazione resta in continua evoluzione; per usare le sue stesse parole: “sono emerse nuove possibilità per la nascita di un governo politico”.

Governo Cottarelli, ultime notizie: ministri hanno rifiutato? I rumors

Difficile immaginare una situazione più complicata per Cottarelli. Innanzitutto, bisogna considerare che il suo governo è “nato morto”. Infatti, come annunciato nella prima conferenza stampa a seguito del conferimento dell’incarico, il suo esecutivo servirà soltanto a traghettare il paese verso le elezioni anticipate. Inoltre, è destinato, nella sua breve esistenza, a non avere neanche un minimo appoggio da parte del Parlamento.

D’altronde, dopo il passo indietro del Pd, nessuna forza politica sembra disposta a sostenerlo (se non per favorire, appunto, il ritorno alle urne). Un elemento questo che lo rende molto debole, esponendo il “sistema Italia” a evidenti rischi finanziari quando, nelle intenzioni di Mattarella, avrebbe dovuto invece certificare la tenuta della linea “europeista” del paese rispetto ai “dubbi” dei mercati.

L’agitazione delle borse, però, non si è placata; nonostante i segnali positivi di stamane. Quindi, si affaccia l’ipotesi che lo stand-by in cui Cottarelli si trova relegato non riguardi tanto la quadra da trovare su nomi e dicasteri. È probabile che il “congelamento” del suo esecutivo “di garanzia” si sia determinato in seguito a un’altro tipo di valutazione; meglio dare un’ultima, l’ennesima, possibilità all’asse Lega-Movimento oppure andare alle urne il prima possibile, senza perdere tempo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 30 Maggio 2018