pubblicato: venerdì, 6 luglio, 2018

articolo scritto da:

Nuova regolamentazione ESMA, limitazioni sul trading Cfd

forex

Nuova regolamentazione ESMA, limitazioni sul trading Cfd

Il Forex trading è un’attività che garantisce ai professionisti che hanno una conoscenza profonda dei mercati di ottenere elevati guadagni.

Si tratta di un mercato finanziario nel quale transitano a livello giornaliero circa 4,5 triliardi di dollari sotto forma di scambi di valute.

Il Forex trading riguarda gli acquisti di moneta in una determinata valuta per poi rivenderla in un’altra in base alle quotazioni, cosi da ottenere notevoli margini di profitto.

Queste operazioni sono realizzate soprattutto da banche, investitori e fondi di investimento e si basano sull’impiego di coppie di valute come unità di misura.

Per poter guadagnare è fondamentale avere una buona esperienza nel settore perché i mercati finanziari, in particolare negli ultimi anni, sono stati oggetto di oscillazioni sempre più evidenti.

Cosa tenere a mente

Il dollaro americano (USD) e l’euro (EUR) sono le monete più scambiate applicando la coppia USD/EUR oppure quella EUR/USD. Il primo termine indica la moneta per lo scambio, mentre il primo è il valore unitario della transazione e viene definito valuta base.

Il trading Forex apre a un’ampia gamma di possibilità perché si può eseguire una singola operazione in tantissime modalità diverse, utilizzando tutte le monete del mondo.

La convenienza della transazione e l’entità dei profitti variano a seconda delle quotazioni delle singole valute. Un altro aspetto da tenere a mente consiste nel fatto che il trading può essere effettuato da soli oppure facendo riferimento ai broker.

Si tratta cioè di figure di intermediazione che offrono consulenza e le più comuni serie di coppie di valute agli investitori. Bisogna ricordare che queste modalità di investimento sono altamente speculative.

Proprio per questo motivo comportano vari rischi proprio per le continue variazioni che interessano i mercati finanziari. Al tempo stesso costituiscono delle vere e proprie opportunità di guadagno per chi conosce i meccanismi che ne regolano il funzionamento.

Come fare trading sul Forex

Per fare trading Forex è necessario avere un’adeguata formazione in merito. Esistono diverse strategie che si possono mettere in atto per ottenere margini di guadagno più o meno ampi.

Innanzitutto ci si deve iscrivere alla piattaforma per fare trading e depositare un capitale iniziale. A questo punto di deve scegliere la coppia di valute sulla quale investire in base alle quotazioni.

In questo modo diventa possibile determinare la quantità di moneta necessaria per acquistare la seconda. Ad esempio, se la quotazione del dollaro è 1,29, occorrono 1,29 dollari per comprare un euro.

In genere si fanno riferimento soltanto alle valute più importanti perché sono quelle sulle quali si hanno maggiori informazioni in tempo reale.

Infatti bisogna saper prevedere e sfruttare le oscillazioni del mercato in base ai rapporti commerciali o finanziari dei Paesi con monete diverse.

Il termine Forex sta per Foreign Exchange, tuttavia è possibile trovare anche la dicitura mercato valutario in Italia. Si tratta di un mercato OTC che coinvolge diversi enti, organizzazioni ed istituzioni, tuttavia risulta essere disponibile anche per i principianti.

In particolare i piccoli traders trovano molto vantaggioso e conveniente operare sul mercato Forex in quanto, grazie alle piattaforme di trading online, è possibile realizzare profitti anche di notevole entità.

Infatti risulta essere uno spazio aperto, però le nuove regolamentazioni ESMA hanno ristretto l’accesso agli investitori al dettaglio rispetto a quanto accadeva in passato.

Proprio per le sue caratteristiche il Forex non possiede una sede fisica, come avviene al contrario per le Borse dei diversi Paesi. Un altro aspetto da tenere in considerazione riguarda il fatto che sono presenti tantissime piattaforme di trading e broker che consentono di investire attraverso le coppie di valute.

Comunque il mercato Forex si caratterizza per un’alta concentrazione delle operazioni. Da un lato banche centrali e fondi di investimento fanno trading da soli senza bisogno di intermediari.

Dall’altro, invece, sono presenti realtà consolidate che veicolano la maggior parte delle operazioni messe a punto dai piccoli traders e dagli investitori di basso-medio livello.

forex

Come si guadagna con il Forex

Il mercato Forex si caratterizza per un controvalore delle transazioni giornaliere molto piu elevato rispetto a quello di tutti gli altri mercati finanziari.

Proprio per questo motivo risulta essere di fondamentale importanza per l’economia mondiale e per il commercio internazionale. Infatti si tratta della piattaforma che rende possibile tutte le transazioni che rientrano sotto il nome di import/export.

Si possono adottare diverse strategie, tuttavia è l’atteggiamento del trader a fare la differenza tra un’operazione di trading coronata dal successo e una che non permette di guadagnare.

Infatti è necessario essere costanti, dotati di auto-controllo e disciplinati, mentre spesso i trader Forex tendono a modificare le proprie strategie nel corso delle transazioni.

Per guadagnare su questo mercato finanziario è possibile optare per il sistema automatico eToro che si basa sul copy trading. In pratica consiste nel copiare le operazioni di altri trader della comunità; soltanto dopo aver acquisito la necessaria esperienza e costanza si può procedere in piena autonomia.

I vantaggi garantiti dal trading sul Forex

Effettuare operazioni di trading su Forex comporta notevoli vantaggi: proprio per questo motivo si tratta di un mercato finanziario che suscita un grande interesse tra gli investitori. In particolare si ricordano:

  • il fatto di essere un mercato Over The Counter (OTC) e, proprio per questo motivo, non esiste un soggetto in grado di influenzare il mercato in maniera illegittima. Si tratta di un vantaggio considerevole rispetto a quanto avviene all’interno del mercato borsistico
  • crisi economiche e politiche non hanno effetti sul mercato Forex nella sua interezza, ma su una o più valute. In pratica l’economia influenza in modo indiretto l’andamento dello spazio di trading online. Anche questo risulta essere un vantaggio rispetto alle Borse. Ad esempio, la crisi dell’Eurozona può avere ricadute negative su tutti i titoli scambiati nelle Borse europee. Al contrario questo fatto può portare semplicemente a una perdita di valore dell’euro nei confronti del dollari sul mercato Forex;
  • notevoli livelli di protezione da parte delle autorità monetarie. La stretta vigilanza sulle transazioni in valuta assicura la sicurezza e la tutela dei trader Forex. Ad esempio in Italia queste operazioni sono soggette a controlli e autorizzazioni da parte della Consob e della Banca d’Italia. Per poter avere queste garanzie è tuttavia necessario fare riferimento a broker autorizzati. Si tratta di un accorgimento fondamentale per ridurre al minimo i rischi legati al trading online. Inoltre questi sistemi di protezione sono stati rafforzati con le nuove regolamentazioni istituite dall’ESMA a marzo 2018;
  • il fatto che Forex sia un mercato internazionale sempre aperto. Infatti, proprio per andare incontro alle esigenze degli investitori e risolvere i problemi che possono nascere a causa dei fuso orario, questo mercato finanziario è a disposizione degli operatori 24 ore su 24, 5 giorni su 7. Di conseguenza si hanno maggiori opportunità di guadagno rispetto a quanto accade con le Borse;
  • il fatto di essere il mercato più liquido al mondo. Proprio per questo motivo le soluzioni possibili che si possono realizzare sono praticamente infinite. Questa caratteristica c data dalle numerosissime combinazioni che si possono effettuare e che una posizione si può aprire oppure chiudere in qualunque momento. Infatti ci sarà sempre qualcuno che voglia vendere quando un investitore desidera acquistare e viceversa. Si tratta di un vantaggio rispetto agli altri mercati finanziari, dove non sempre si ha a disposizione questa possibilità;
  • il funzionamento del mercato Forex si basa su un effetto leva. Di conseguenza è possibile moltiplicare i profitti a parità di capitale investito. Ad esempio un investimento di 100 può consentire di operare in realtà con 2.000-3.000 a seconda delle combinazioni prescelte. Nello specifico la leva finanziaria ha la capacità di amplificare il risultato ottenibile, cosi da poter mettere in atto operazioni per importi che hanno un’entità superiore rispetto all’entità del capitale investito. Tra le soluzioni più apprezzate ci sono la leva finanziaria 1:50 e 1:100. Nel primo caso con un capitale pari a 100 si possono eseguire transazioni per 5.000, nel secondo si può arrivare a 10.000. Tuttavia bisogna tenere a mente che questa modalità  di trading online espone l’investitore a rischi maggiori, quindi bisogna prestare una maggiore attenzione su come muoversi sul mercato Forex;
  • forte presenza di liquidità, cosi da rendere le operazioni molto più veloci. Comunque è bene fare attenzione ai broker market maker, cioè quelli che eseguono transazioni e investimenti modificando continuamente il loro intervento in base ai prezzi interbancari.

Nuove norme ESMA

L’European Securities and Markets Authority (ESMA) ha recentemente pubblicato un provvedimento ufficiale per impedire le opzioni binarie per gli investitori al dettaglio in tutta l’Unione Europea.

Al tempo stesso sono state introdotte alcune restrizioni per la commercializzazione, la vendita e la distribuzione dei contratti per differenze (CFD) agli investitori al dettaglio.

Si tratta di un intervento che assume due aspetti diversi:

  • chiusura graduale delle posizioni del cliente se le perdite ammontano al 50% del margine impegnato, cosi da evitare perdite di capitale troppo repentine;
  • leva limitata all’apertura delle posizioni sull’oro, sui commodities, sui cambi Forex Major, sugli indici principali, sulle criptovalute e sugli indici borsistici non principali;
  • protezione per i singoli clienti al dettaglio del saldo negativo;
  • restrizione del marketing e degli incentivi offerti per negoziare CFD per dare maggiori informazioni al potenziale cliente sull’elevato livello di rischio che comporta il trading. Nella stessa ottica è stato previsto l’obbligo del risk warning (avviso di rischio) per i broker ogni volta che comunicano con il cliente.

Le nuove regolamentazioni dell’ESMA hanno lo scopo di aumentare la trasparenza di questi strumenti e la tutela dei clienti dei broker. Inoltre è stato ristretta la possibilità di eseguire operazioni su trading Forex per gli investitori occasionali.

Si tratta di tutti quegli operatori e investitori che non si occupano di questo settore per mestiere ma soltanto per avere un guadagno extra.

Tuttavia alcuni broker e piattaforme di investimento hanno espresso perplessità su certi aspetti delle nuove disposizioni in quanto possono rischiare di mettere in svantaggio l’investitore retail a causa di limiti troppo rigidi sulla leva finanziaria.

La penalizzazione dovrebbe interessare soprattutto i broker di piccole dimensioni, comunque si ritiene che saranno necessari un paio di anni perché i volumi di negoziazione si stabilizzino e tornino sopra la media storica.

Alcuni broker potrebbero spostare le sedi verso giurisdizioni offshore e in Paesi scarsamente regolamentati. Proprio per questo motivo è bene valutare con attenzione a quale intermediario affidarsi perché una scarsa regolamentazione può influire negativamente sulla qualità dei servizi offerti.

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

L'ultima manovra

articolo scritto da: