pubblicato: lunedì, 16 luglio, 2018

articolo scritto da:

Bellator 203, gran ritorno di Sakara e Petrosyan – MMA e boxe

MMA Bellator 203 Alessio Sakara

Bellator 203, gran ritorno di Sakara e Petrosyan – MMA e boxe

Al centrale del tennis grande serata di sport, con i maggiori atleti italiani protagonisti assoluti: main event della serata il ritorno in gabbia del “Legionario” Alessio Sakara. La card è iniziata con i match di kick boxing, che ha visto uscire vittoriosi atleti del calibro di Gabriele Casella, della Micheletto e di Gabriel Varga, neo-campione per la categoria dei pesi piumi; sostanzialmente grande affluenza a Roma, al Centrale del Foro Italico, con il ritorno di questo evento organizzato da Oktagon. Uno dei match più attesi è stato quello tra Giorgio Petrosyan e Chingiz Allazov, vinto da Petrosyan con freddezza e tecnica, mettendo in ombra le critiche che lo avevano colpito di recente. Di seguito, ecco elencati i match restanti.

Bellator 203: trionfo Radu, ritorno glorioso per il Legionario

Per le MMA, categoria pesi gallo, Martignoni stende il suo oppositore D’Anna in un tempo record, con un high kick inaspettato che ha raggiunto al volto l’avversario; vittoria anche per Maxim Radu su Simone La Preziosa, evanescente per quasi tutta la totalità del match, a causa del dominio straripante di Radu, il quale ha sfruttato le sue maggiori qualità per poter centrare la vittoria, imponendosi con la lotta a terra e vincendo il match per ground and pound (gomitate al volto).

Tour de France 2018: bollettino di guerra sul pavè

Bellator 203: il Legionario vince per KO tecnico

Il macedone Amedovski ha vinto contro l’irlandese Fleury, compagno di Conor McGregor durante il suo training camp; incontro abbastanza agevole quello di Koreshkov, che si sbarazza facilmente di un’avversario più debole di lui. Il main-event è stato quello tra Alessio Sakara e Jamie Sloane, che ha visto il Legionario vincere il match per tko (ko tecnico); Sloane ha iniziato il match in maniera aggressiva e precipitosa, lasciando a Sakara la libertà di azione al momento giusto: avversario portato a terra, sequenza devastante di colpi al viso e vittoria per l’atleta italiano; c’è però da dire che Sloane è scivolato, dopo un tentativo abbastanza goffo di ginocchiata ai danni di Sakara, il quale ne ha approfittato immediatamente, con la solita freddezza ed esperienza che lo contraddistingue.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

La mano scorticata

articolo scritto da: