• 352
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 18 luglio, 2018

articolo scritto da:

Legge 104 e invalidità civile per diabetici, quando spettano e domanda

Legge 104 e invalidità civile: quando spetta e domanda

Legge 104 e invalidità civile per diabetici, quando spettano e domanda.

La Legge 104 consente anche a chi soffre di diabete di usufruire di particolari benefici, come ad esempio la possibilità di ottenere l’assegno di invalidità civile. Quest’ultimo spetta previo il rispetto di determinate condizioni, ma sarà sempre un’apposita commissione medica a certificare l’effettivo stato di invalidità. I soggetti diabetici, infatti, sono costretti a seguire abitudini di vita e terapie che possono rendere difficile l’inserimento nel contesto sociale e soprattutto lavorativo, anche nei casi meno gravi.

Chi soffre di diabete può dunque usufruire di alcuni permessi garantiti dalla 104/92, tra cui spiccano i permessi retribuiti e l’assegno di invalidità, senza contare le agevolazioni per i familiari che svolgono funzione di caregiver e assistenza al soggetto disabile. Nell’elenco delle patologie invalidanti che rientrano nell’elenco correlato alla Legge 104 vi è anche il diabete. Andiamo dunque a specificare meglio quali benefici spettano a chi soffre di questa patologia.

Legge 104 e invalidità civile per diabetici: quando spetta

Va subito precisato che i benefici garantiti dalla Legge 104 spettano ai diabetici quando lo stato di invalidità ha un tasso superiore al 41%. Tale tasso percentuale si calcola in base alla gravità della patologia e alla eventuale presenza di complicanze.

  • 41%-50%: diabete mellito tipo 1° o 2° con complicanze micro-macroangiopatiche con manifestazioni cliniche di medio grado (Classe III);
  • 51%-60%: diabete mellito insulino-dipendente con mediocre controllo metabolico e iperlipidemia; o con crisi ipoglicemiche frequenti nonostante terapia (Classe III);
  • 91%-100%: diabete mellito complicato da grave nefropatia e/o retinopatia proliferante; maculopatia; emorragie vitreali e/o arteriopatia ostruttiva (Classe IV).

Come si può vedere il tasso percentuale della patologia dipende dalla gravità o meno del tipo di diabete e dunque dalla classe di appartenenza. Per ottenere l’assegno di invalidità civile bisogna fare opportuna domanda; ma sarà la commissione medica esaminatrice a certificare la classe della patologia; e quindi se spetta l’assegno e quale tipo.

104/92: tutte le agevolazioni familiari. Chi può richiederle.

Legge 104 e invalidità civile per diabetici: come fare domanda

Una volta diagnosticato il diabete, il soggetto può richiedere l’invalidità civile. La prima attestazione che certifica la presenza della patologia deve essere effettuata dal medico curante. Tale certificato medico andrà poi trasmesso telematicamente all’Inps di competenza. Lo step successivo prevede l’invio – sempre telematico – della domanda per ottenere l’invalidità, che includa in allegato il certificato medico e le altre informazioni richieste.

L’Inps acquisisce la domanda e in seguito convocherà il soggetto per effettuare apposita visita medica. Di questo si occuperà la Commissione medica esaminatrice, che quindi farà i dovuti accertamenti e deciderà se riconoscere o meno l’invalidità. In caso di invalidità non riconosciuta, si avranno 6 mesi di tempo dalla comunicazione per fare ricorso.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: