pubblicato: martedì, 14 agosto, 2018

articolo scritto da:

Salvatore Cantalupo è morto dopo una malattia fulminante. La causa della morte

Salvatore Cantalupo è morto dopo una malattia fulminante. La causa della morte.

Salvatore Cantalupo, attore napoletano di 59 anni, è morto a causa di una malattia fulminante. Era famoso per aver recitato in “Gomorra“, con il ruolo del sarto. La sua morte è avvenuta in Sardegna, dove l’attore teneva laboratori di recitazione. Il mondo del cinema, e soprattutto del teatro, piange la scomparsa di Salvatore. Il primo a darne l’annuncio è il collega Gianfranco Gallo spendendo per lui parole d’affetto e di stima con una foto che lo ricorda.

Salvatore Cantalupo: un malessere improvviso

La malattia improvvisa che ha colpito l’attore napoletano mentre era in Sardegna gli ha causato la morte repentina, lasciando sconforto e sconcerto per l’accaduto. Inaspettata la sua scomparsa che lascia un vuoto nel cinema e nel teatro. Le parole di un suo collega dimostrano la sua professionalità e la sua bravura. “Salvatore Cantalupo non c’è più. Non eravamo amici nel vero senso della parola, ci eravamo sfiorati nel lavoro.” Così lo ricorda Gallo; “Nel film ‘Fortapàsc’ ci stimammo molto ed ogni volta che per caso ci incontravamo era un festa, ci raccontavamo l’uno all’altro. Salvatore era un attore di quelli che mi piacciono, sul set lavorava sui personaggi per sottrazione, nessun orpello, solo l’essenziale, quello a cui tendo anche io sempre”.

Ti potrebbe interessare anche: Neonato morto a Brescia: indagati tutti i medici, la ricostruzione dei fatti

Salvatore Cantalupo: la sua carriera

La carriera di Salvatore è stata caratterizzata sia dal cinema che dal teatro, in entrambe ha donato il suo contributo.  Nelle sue esperienze ha anche affiancato alcuni tra i registi e gli attori più talentuosi della nostra epoca. L’esordio sul grande schermo avvenne nel 1998 in “Teatro di Guerra” di Mario Martone. Ha recitato anche in “Fortapàsc”, lungometraggio del 2009 che racconta la storia di Giancarlo Siani. Per lui anche la partecipazione a “Gomorra” dal libro di Roberto Saviano (del 2006). A teatro, invece, è stato protagonista insieme a Toni Servillo, Iaia Forte e Nina di Majo. Sicuramente, se la malattia non lo avesse stroncato, avrebbe donato ancora tanto altro sia al cinema che al teatro.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

L'ultima manovra

articolo scritto da: