articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Partita Iva 2018: nuova scadenza versamenti in Gazzetta. Comunicato Mef

Partita Iva 2018: nuovi termini versamento

Partita Iva 2018: nuova scadenza versamenti in Gazzetta. Comunicato Mef.

Scadenza versamenti Partita Iva 2018 posticipata


Novità per quanto riguarda i termini di versamento per l’anno 2018 per i soggetti titolari di partita Iva. Il testo è stato pubblicato nell’ultima Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 188 del 14 agosto 2018) e redatto in un comunicato del Mef. Andiamo quindi a vedere le ultime notizie a riguardo e le informazioni utili sull’argomento.

Partita Iva 2018: nuovi termini versamento in Gazzetta

Ecco quanto si legge in Gazzetta Ufficiale a proposito della modifica dei termini di versamento per i soggetti titolari di partita Iva. Il comunicato è rivolto ai soggetti titolari di partita Iva tenuti ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi e da quella in materia di imposta regionale sulle attività produttive, che optano per il pagamento rateale. Questi soggetti “possono effettuare i versamenti, previa maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, in rate mensili di pari importo”. I titolari di partita Iva interessati dovranno quindi rispettare le seguenti date di scadenza.

  • 20 agosto;
  • 17 settembre;
  • 16 ottobre;
  • 16 novembre.

Tali termini di versamento sono validi solo nell’anno 2018.

Assegni familiari 2018 per p. Iva e autonomi: quando spettano.

Partita Iva 2018: nuove scadenze versamento, il comunicato Mef

La novità dei nuovi termini di versamento è contenuta anche nel comunicato n. 129 del Ministero dell’Economia e delle Finanze. In questo si legge quanto segue. “Sono state rimodulate le scadenze 2018 per i versamenti rateizzati delle imposte sui redditi e dell’IRAP dovute dai titolari di partite Iva. Qualora optino per il differimento […] potranno versare le imposte in 4 rate di pari importo con scadenza rispettivamente il 20 agosto, il 17 settembre, il 16 ottobre e il 16 novembre”. Questo è quanto previsto dal DPCM, “su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria, che è stato firmato dal premier Giuseppe Conte”. Quindi la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, come sopra riportato.

Per leggere il comunicato Mef integrale, selezionate il seguente pdf scaricabile e stampabile.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: lunedì, 20 Agosto 2018