pubblicato: domenica, 19 agosto, 2018

articolo scritto da:

Spid Poste Italiane, Tim e Inps online, come funziona. La guida

carta d'identità elettronica, Spid

Spid Poste Italiane, Tim e Inps online, come funziona. La guida.

Lo Spid (Sistema pubblico di identità digitale) è uno strumento tecnologico innovativo che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con le proprie credenziali. Per farlo bastano l’utilizzo del web su tablet, pc o cellulari. Con questo nuovo strumento si potrà quindi, ad esempio, accedere alla rete Wifi pubblica, effettuare prenotazioni sanitarie o concludere l’iscrizione a scuola. Questa nuova “idea” si presenta in 3 diversi livelli, caratterizzati da un aumento graduale di sicurezza.

Spid: i diversi livelli

Questo Sistema pubblico di identità digitale si articola su 3 differenti livelli. Il primo livello è quello base e permette l’accesso ai servizi semplicemente attraverso l’username e la password scelti dall’utente. Il secondo livello, in aggiunta, subordina l’accesso alla digitazione di un codice temporaneo di accesso (cd. one time password), che viene generato a richiesta ed è fruibile attraverso uno smartphone o un altro dispositivo. Infine, Il terzo livello prevede l’uso di soluzioni di sicurezza maggiore e di dispositivi fisici, come ad esempio una smart card, forniti dal gestore dell’identità digitale.

A grandi linee, le credenziali Spid vengono rilasciate gratuitamente. Alcuni Identity Provider, però, forniscono dei servizi aggiuntivi che prevedono delle modalità di registrazione a pagamento che cambiano in base al servizio.

Ti potrebbe interessare anche: Poste Italiane: buoni fruttiferi, obbligazioni e Btp. Investimenti ad agosto 2018

Spid: come funziona e come ottenerlo

Per ottenere le credenziali Spid bisogna rivolgersi ad un Identify Provider tra: Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim. Per gli italiani che risiedono all’estero è invece necessario rivolgersi a Aruba PEC, Infocert, Intesa, Namirial, Register.it, Sielte e a Spiditalia se residenti nell’Unione Europea. La domanda deve essere comunque fatta con un documento di identità valido, la tessera sanitaria e un documento che certifichi il codice fiscale. Inoltre servono anche un’email, il numero di cellulare del richiedente.

Un altro modo per ottenere questo strumento tecnologico è quello di servirsi di un’altra modalità che prevede firma digitale, carta di identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS). In questo caso bisogna possedere un lettore smart card per computer; dopodichè, la CIE e la CNS devono essere state abilitate all’utilizzo dei servizi online. Per terminare la procedura è possibile utilizzare Aruba, Infocert, Poste Italiane, Sielte o Tim se si è in possesso di CIE oppure CNS . Se invece si dispone di CNS o firma digitale si può scegliere anche tra Namirial e Register. Con firma digitale si può usufruire di Intesa.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: