07/09/2018

Negozi chiusi la domenica: deroghe e orari, quando fare la spesa

autore: Guglielmo Sano
sondaggi politici, sondaggi elettorali, Negozi chiusi o negozi aperti la domenica? ecco la situazione in europa

Negozi chiusi la domenica: deroghe e orari, quando fare la spesa

Il governo al lavoro sulle liberalizzazioni degli orari di apertura degli esercizi commerciali la domenica e nei giorni festivi. Nell’ultimo vertice sul tema di due giorni fa, è arrivato l’accordo tra il Movimento 5 Stelle e la Lega sulla strada che verrà percorsa già nelle prossime settimane; in breve, “sì” alle chiusure festive e domenicali; tuttavia, saranno previste alcune deroghe.

“Tuteleremo chi lavora nei centri commerciali e i piccoli negozianti”; ha quindi dichiarato il sottosegretario pentastellato alle Infrastrutture Michele Dell’Orco. Precisazioni sono poi arrivate da Giorgia Andreuzza, capogruppo leghista nella Commissione Attività Produttive della Camera; “occorre una rivisitazione della normativa”; insomma, “da una parte non penalizzare il commercio, in particolare quello di prossimità e le botteghe storiche; dall’altra, restituire ai cittadini una dimensione socio-economica più a misura d’uomo”.

Negozi chiusi la domenica: deroghe e orari, quando fare la spesa

Per i critici, come il Comitato Nazionale della Camera di Commercio Internazionale,  l’intervento dell’esecutivo potrebbe avere un effetto negativo sui consumi. Tra chi promuove l’iniziativa del governo, invece, Confesercenti. L’associazione si è pronunciata con un comunicato: “non chiediamo di stare chiusi sempre ma di restare aperti solo quando e dove necessario; ad esempio nelle località turistiche”. D’altra parte, “nel 2017 le vendite del commercio al dettaglio sono state inferiori di oltre 5 miliardi di euro ai livelli del 2011”; cioè, l’ultimo anno prima della liberalizzazione.

Alla fine dovrebbero essere 3 le proposte di riforma da esaminare. Il disegno di legge targato Lega, innanzitutto; tra l’altro, è quello più rigido. Infatti, prevede la totale eliminazione delle aperture domenicali a parte alcune rare eccezioni (località turistiche). Anche la proposta dei 5 stelle punta all’eliminazione delle chiusure domenicali anche se, in sostanza, affida alle Regioni il compito di decidere. Infine, la proposta più “morbida”, quella del Pd.

Per dodici giorni festivi l’anno i commercianti devono rispettare orari di apertura e chiusura domenicale e festiva. D’altro canto, è consentito a ciascun esercente di vendita al dettaglio di derogare all’obbligo di chiusura fino ad un massimo di sei giorni individuati tra dodici festività: 1 gennaio; Epifania; 25 Aprile; Pasqua e Pasquetta; Festa del lavoro; Festa della Repubblica; Ferragosto; Ognissanti; Immacolata Concezione; Natale; Santo Stefano.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →