articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Visita fiscale Inps: orario e giorno medico è possibile saperli?

Visita fiscale Inps: orari e giorno medico, possibile saperli?
Visita fiscale Inps: orario e giorno medico è possibile saperli?

Quando ci si dà malati si può essere sottoposti alla temuta visita fiscale Inps. Temuta soprattutto dai furbetti delle assenze strategiche; ovvero dai soggetti abituati ad assentarsi per malattia dal posto di lavoro a ridosso di weekend e giorni festivi. La domanda che spesso i dipendenti pubblici e privati si pongono è la seguente. Ma è possibile conoscere in anticipo gli orari e i giorni in cui passa la visita fiscale Inps? La risposta è no. Altrimenti la visita fiscale perderebbe l’effetto che vuole dare.

Visita fiscale Inps: fasce orarie di reperibilità

Non si tratta certo di una visita medica a sorpresa, visto che esistono delle fasce di reperibilità oraria. Più precisamente i dipendenti pubblici devono farsi trovare al proprio domicilio dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, mentre i dipendenti privati dovranno essere reperibili dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. Le fasce orarie di reperibilità sono valide tutti i giorni della settimana, inclusi sabato e domenica. Non solo. La visita fiscale Inps può anche essere ripetuta due volte nello stesso giorno e può avvenire più volte nello stesso periodo di malattia.

Insomma, è come se a scuola fossimo stati già interrogati in, per esempio, storia e pensiamo così di averla fatta franca per le volte successive. Ma qualche giorno dopo il professore ci richiama per interrogarci sulle ultime lezioni e per verificare se abbiamo continuato a studiare oppure no. Anche in questo caso si tratta di una misura anti-furbetto. E tale è quella della visita fiscale Inps, soprattutto grazie al cervellone dell’Istituto, un algoritmo di nome Savio.

Visite mirate vanno avanti: chi rischia il controllo.

Visita fiscale Inps: orario e giorno medico, come sapere

Recentemente il presidente dell’Inps Tito Boeri ha snocciolato un po’ di numeri importanti al fine di comunicare la necessità dell’algoritmo. “L’Inps spende circa 2 miliardi all’anno per pagare l’indennità di malattia per i dipendenti privati; 2,8 miliardi annui per le assenze per malattia dei dipendenti pubblici. Ogni anno l’Inps riceve circa 12 milioni di certificati di lavoratori privati e 6 milioni di certificati di dipendenti pubblici, per un totale di 18 milioni”. Ebbene, di fronte a questi numeri la capacità dell’Inps di inviare le visite fiscali è stimata attorno al 5% del totale.

Proprio per questo motivo la capacità dell’Istituto deve essere produttiva. E su questo si basa l’algoritmo Savio, che raccogliendo i dati sui certificati medici presentati nei tempi passati dai dipendenti, ha stretto il cerchio attorno ai furbetti; focalizzandosi ovviamente su quelli che si assentavano a ridosso di giorni festivi e fine settimana. Ecco spiegato perché, anche se non è possibile sapere con certezza in quali orari e giorni passerà il medico, statisticamente le visite fiscali più frequenti possono sopraggiungere di lunedì e di venerdì; e ovviamente anche di sabato e domenica. Ed essere mirate a chi già in passato ha ostentato comportamenti furbeschi.

L’importanza dell’algoritmo è anche economica, visto che i risparmi annui stimati per l’Inps in indennità di malattie ammontano a circa 20 milioni. Non male, peccato che il Garante della Privacy abbia imposto il blocco a Savio a causa di possibile violazione dei dati personali dei dipendenti. Ed è per questo motivo che da marzo 2018 Savio è in “stato di fermo”. Una sospensione che è costata all’Inps una importante riduzione del numero delle visite fiscali; nonché una spesa di oltre 330 mila euro mensili in indennità di malattia.

Tornando alla domanda del titolo, è praticamente impossibile che il dipendente assente per malattia sappia in anticipo quando passerà il medico Inps. Tuttavia, in base alle probabilità e alle statistiche elaborate anche dall’algoritmo Savio, può farsi certamente un’idea, anche valutando la propria condotta professionale in merito.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: sabato, 5 Gennaio 2019