•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 11 settembre, 2018

articolo scritto da:

New York, riapre dopo 17 anni la stazione della metropolitana di Cortland Street

New York, riapre dopo 17 anni la stazione di Cortland Street.

L’11 Settembre 2001 è una data che ha cambiato la storia non solo negli Stati Uniti, ma nel mondo. Ogni anno in questa data, l’America ricorda le quasi 3000 vittime degli attacchi alle Twin Towers di New York e il ricordo di quel giorno è ancora molto vivo nella società americana. Quest’anno il diciassettesimo anniversario di quell’evento avrà un aspetto ancor più significativo. Le autorità di New York hanno deciso infatti di riaprire dopo 17 anni la stazione di Cortland Street della metropolitana newyorkese.

Cortland: un simbolo di rinascita

La riapertura della stazione di Cortland Street ha un significato simbolico. La fermata si trovava infatti proprio sotto i grattacieli. Tonnellate di detriti la travolsero e la resero totalmente inagibile. Il suo ritorno in funzione è un segno di rinascita. Non è un caso che centinaia di persone abbiano salutato l’arrivo del primo treno nella nuova stazione, sabato scorso. “L’apertura di WTC Cortland rappresenta una pietra miliare nella ricostruzione e nella crescita di Downtown Manhattan e dell’area attigua al World Trade Center”, ha affermato Joseph Lhota, direttore della MTA (Metropolitan Transportation Authority). “E’ più di una nuova stazione della metropolitana, è il simbolo della determinazione dei newyorkesi nel ripristinare e migliorare l’intero sito del World Trade Center“, ha aggiunto.

Ti potrebbe interessare anche: Bonus 80 euro 2019: sconto fiscale in arrivo, cosa cambia rispetto al 2018

Una ricostruzione costata 181 milioni di dollari

Iniziati nel 2015, per i lavori di riapertura di WTC Cortland (questo il suo nuovo nome) sono stati spesi 181,8 milioni di dollari secondo il New York Times. All’interno della fermata si trova un mosaico dell’artista Ann Hamilton che porta inciso il testo della Dichiarazione di Indipendenza e della Dichiarazione Universale dei diritti Umani dell’ONU.  A Midtown East l’artista brasiliano Eduardo Kobra ha invece realizzato un murales che rappresenta un Vigile del Fuoco in ginocchio, con la testa poggiata su una pala, circondato dalla bandiera americana. WTC Cortland è il tassello che mancava alla ricostruzione del sito del World Trade Center, iniziata con il Memorial 9/11, la Freedom Tower e Oculus, il complesso concepito e realizzato da Santiago Calatrava. Una notizia positiva che si inserisce in un momento di seria crisi per la subway newyorkese. Che deve confrontarsi con l’esodo di molti passeggeri, come spiegato in un articolo del NYT che descrive le difficoltà a reperire fondi.

Le celebrazioni per l’anniversario dell’11 Settembre

Come ogni anno, anche oggi il ricordo delle vittime dell’11 Settembre con la cerimonia della lettura dei loro nomi a Ground Zero a New York. Altre cerimonie al Pentagono a Washington e i Pennsylvania dove si schiantò il Flight 93 della United Airlines che volava da New York a San Francisco. Proprio qui, a Shanksville, ha deciso di andare il presidente Donald Trump con la first lady Melania. In questo luogo si trova  la “Tower Of Voices”, monumento che celebra l’eroismo dei membri dell’equipaggio e dei 40 passeggeri di quel volo. L’anno scorso Trump aveva celebrato la ricorrenza alla Casa Bianca e al Pentagono. Per Trump, la ricorrenza dell’11 Settembre ha anche un significato politico, relativamente a due pilastri della sua agenda: immigrazione e terrorismo. Specialmente nell’imminenza delle elezioni di midterm.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: