•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 11 settembre, 2018

articolo scritto da:

I trend per gli e-commerce nel 2018

e-commerce

I trend per gli e-commerce nel 2018

Il 2017 è stato un anno molto favorevole per tutti i vecchi e nuovi siti di e-commerce. Quest’anno la percentuale delle vendite online ha superato quella dei servizi.

Questo è il segno che la gente cambia il proprio modo di pensare e si rivolge sempre più spesso agli acquisti online. Per questo bisogna percepire con largo anticipo quali saranno le nuove tendenze e il comportamento degli acquirenti virtuali.

Quali sono i trend per i siti di e-commerce nel 2018?

La Cina e i suoi e-commerce

Un dato importante è quello legato alla Cina, che ha messo al tappeto gli Stati Uniti con un incremento notevole. posizionandosi prima sul mercato mondiale.

Le sue leggi proibitive riguardanti soprattutto le importazioni internazionali volute apposta dal governo cinese non hanno fermato l’ascesa di questo paese che punta a raggiungere vette altissime.

Il Mobile e gli e-commerce

Investire nel mercato cinese significa raggiungere livelli notevoli e se lo si fa nel mobile, allora la sicurezza di un rendimento eccellente è sicuro.

Basti pensare che più del 90% della popolazione cinese si collega solo tramite smartphone.

La prima mossa da fare è quella di diffondere il proprio sito su tutto il mercato cinese e poi assicurarsi di servirsi di un ottimo server da usare che, abbia una velocità perfetta per attirare clienti.

Ormai i dati sono chiari, si naviga molto di più sugli smartphone che sui pc e questo fenomeno ha interessato di gran lunga l’e-commerce.

Tuttavia non c’è stato il cambiamento che tutti coloro che lavorano nell’e-commerce desideravano, le vendite arrivano ancora prevalentemente dai pc.

La clientela fa ricerche sugli smartphone ma preferisce ancora acquistare con il pc. Nonostante ciò, i dispositivi mobili non si arrendono e soddisfano in pieno la domanda della clientela.

Il Black Friday e il suo successo planetario

Entrato prepotentemente nella testa di tutti gli utenti, il Black Friday arriva puntuale ogni anno per attirare milioni di utenti e riempire i siti e-commerce di vendite a buon fine.

Da poco è arrivato ad affiancarlo anche il Cyber Monday e solo nel 2017 entrambi hanno fatto registrare entrambi dei dati impensabili. Per il 2018 le vendite che si effettueranno in questi due periodi sono ancora destinate a salire.

Questi due fenomeni vengono organizzati per la fine di novembre, ma per non partire impreparati, i grandi colossi dell’e-commerce seguiti a ruota dai medi e piccoli, fanno sentire la loro influenza già dai primi di novembre.

Allora per non partire impreparati a questi eventi, è bene rifornire il magazzino di oggetti vendibili e preparare un buon inventario per affrontare le vendite, in modo che si possono affrontare le richieste dei clienti senza intoppi.

e-commerce

Realtà virtuale in sperimentazione ma nuovo trend del 2018

Fantascienza? Assolutamente no, perché la realtà virtuale è aumentata e molto silenziosamente è entrata a far parte dell’e-commerce.

Questa tecnologia è ancora in fase di sperimentazione, ma sono molti i negozi che hanno deciso che la adotteranno quanto prima. Per i clienti significherà interagire con il negozio e tutti i suoi prodotti in maniera virtuale.

Una realtà, al di là di ogni previsione, sta facendo parlare molto di sè e sta appassionando molti utenti web. Molti tra i più grandi siti di e-commerce si stanno attrezzando per far vivere ai clienti un’esperienza d’acquisto unica che porterà ad un’incremento di vendita ampio.

Le chatBot che favoriscono l’acquisto

Le chat bot o chat live sono il punto di forza degli e-commerce perché in poco tempo o addirittura in tempo reale, riescono a dare risposte a tutti gli utenti che hanno dei dubbi sull’acquisto da fare.

Il punto di forza di queste chat è che sono sempre disponibili perché non hanno orario di chiusura e non chiudono nemmeno in giorni festivi importanti. Per il cliente è un modo per avere la certezza di fare un acquisto sicuro.

Quando furono introdotte, si pensava che fossero una moda del momento, che non avrebbero portato a nulla, ma poi quando il loro successo è arrivato inaspettato, gli e-commerce hanno deciso di migliorare il servizio per risponder al meglio a tutte le esigenze degli utenti.

In questo modo, il sito si guadagna anche dei feedback positivi che servono per mantenere sempre la sua buona reputazione.

Gli influencer e la loro mania di fare business

Seguiti più dei divi e di qualsiasi altra figura importante, gli influencer rientrano tra i maggiori trend per gli e-commerce del 2018. A loro non sfugge nulla ed è proprio il caso di dire che qualsiasi cosa toccano, diventa oro.

I loro business raggiungono cifre esorbitanti e chi li segue vuole assolutamente essere di tendenza come loro. Ed ecco perché sono sorti degli e-commerce dedicati solo ed esclusivamente a essi.

E-commerce che ormai da un paio d’anni raggiungono risultati esaltanti e per chi li segue è prerogativa acquistare qualcosa indossata o creata da loro. Molti di loro si sono affidati ad aziende specializzate per la realizzazione di siti web in cui sono in vendita i loro prodotti.

Dei veri e propri e-commerce personalizzati che attirano milioni di utenti ogni anno, forniti di tutti gli strumenti per rendere l’acquisto sicuro.

I contenuti degli utenti, ossia gli User Generated Content

Gli User Generated Content sono importanti perché i feedback che gli utenti lasciano attraverso i vari canali come per esempio la condivisione sui social incrementano le vendite di un e-commerce.

Tutto ciò che viene rilasciato in giro sul web viene registrato da Google e secondo il suo algoritmo, trovare i contenuti sarà più semplice. Oltre alla condivisione sui social, gli utenti si possono servire di altri strumenti per lasciare recensioni, opinioni e feedback:

  • direttamente sul sito e-commerce
  • su un marketplace
  • sui numerosi siti e forum che permettono la pubblicazione di recensioni.

Le recensioni migliorano molto l’ottica SEO perchè permettono una facile ricerca sui motore di ricerca. Molti negozi online consigliano alla fine di un acquisto di lasciare la recensione sul proprio sito perché così sarà più facile per gli ulteriori utenti di fidarsi senza remore.

Gli User Generated Content non comprendono solo le recensioni ma anche la condivisione di servizi che il sito offre come ad esempio:

  • sconti
  • piccoli gadget in omaggio
  • raccolta punti per ulteriori sconti

Tutti questi contenuti condivisi dagli utenti generano agli e-commerce un incremento notevole che spinge i visitatori ad acquistare.

La consegna in 24 H

Quando si acquista online un oggetto tanto desiderato, si freme per averlo al più presto tra le proprie mani e questo, gli e-commerce lo sanno benissimo.

Ormai quasi tutti si sono adoperati per effettuare la consegna in 24 ore. Le statistiche parlano chiaro, appena un utente apre un sito di vendita online e appare la scritta consegna in 24 ore, è quasi certo che l’acquisto è sicuro.

I primi sono stati i grandi colossi che addirittura hanno creato dei servizi a pagamento per avere la consegna nella stessa giornata in cui si è effettuato l’ordine e completamente gratis.

In più è stato aggiunto ormai dappertutto il servizio “soddisfatti o rimborsati”. Sono tutte piccole strategie e trend che attirano molti utenti perchè la stragrande maggioranza di essi noti prima questi importanti servizi e poi pensa a concretizzare l’acquisto.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: