articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Reddito di cittadinanza: modulo domanda e importo, i tempi per l’avvio

Reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza: modulo domanda e importo, i tempi per l’avvio

Partenza reddito di cittadinanza 2019


Salvini spinge sul superamento della Legge Fornero mentre il Movimento 5 Stelle continua a battere sul reddito di cittadinanza. Secondo delle indiscrezioni riferite da Repubblica, il “cavallo di battaglia” pentastellato farà parte della prossima manovra. Infatti, avrebbe ricevuto anche il via libera del ministro Tria. Tuttavia, esordirebbe come un assegno di 300 euro al mese; a beneficiarne circa 4 milioni di persone. In pratica, un dimezzamento della proposta iniziale: 780 euro al mese per una platea di 5-8 milioni di persone. Il problema sempre quello delle coperture. Nelle previsioni dei 5 stelle, la misura di sostegno al reddito come concepita in origine costerebbe 17 miliardi. Per finanziare l’ultima versione, invece, ne servirebbero soltanto 5.

Reddito di cittadinanza: partenza a settembre 2019?

In fretta è arrivata la smentita di Luigi di Maio su Facebook che ha bollato come “fake news”, una “bufala”, quanto riportato da Repubblica. Poi, intervenuto alla trasmissione di Rai3 Cartabianca, il capo pentastellato ha assicurato che il reddito di cittadinanza comparirà all’interno della manovra autunnale. In caso contrario, ha dichiarato, “c’è un grosso problema per il nostro governo”, facendo aleggiare – neanche in maniera tanto velata – la possibilità di far cadere il governo.

Quindi, pare di capire che il ministro del Lavoro punti all’entrata in vigore del reddito di cittadinanza nella sua versione “originale”. Tuttavia, il problema delle coperture rimane: per questo motivo, con tutta probabilità, la misura partirà comunque in una forma meno “pesante” del previsto. Inoltre, ci sono dei passaggi fondamentali da considerare: entro il 31 dicembre di quest’anno la manovra dovrà passare l’esame del parlamento; i decreti attuativi non potranno che arrivare nei primi mesi del 2019. Dunque, provando a sbilanciarsi in base alle tempistiche istituzionali, per fare domanda bisognerà aspettare quantomeno settembre del prossimo anno.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 8 Novembre 2018