pubblicato: mercoledì, 12 Settembre, 2018

articolo scritto da:

Sulla mia pelle: da oggi su Netflix, la storia di Stefano Cucchi

sulla mia pelle

Sulla mia pelle: da oggi su Netflix, la storia di Stefano Cucchi

Lo scorso 29 Agosto 2018 è iniziata la 75esima mostra internazionale d’arte cinematografica de  la biennale di Venezia. A seguire della cerimonia d’apertura sono stati proiettati due film di cui si sta parlando tanto: Sulla mia pelle e First Man (qui, la recensione del film di Chezelle, con Ryan Gosling).

Sulla mia pelle, di Alessio Cremonini: gli ultimi 7 giorni di Cucchi aprono #Venezia75

“Sulla mia pelle” di Alessio Cremonini racconta gli ultimi sette giorni di Stefano Cucchi. Il film molto atteso è distribuito da Lucky Red, al cinema e su Netflix dal 12 Settembre, anche questa è una delle grandi novità di #Venezia75.

La prima del film si è rivelata un gran successo, il pubblico in sala era commosso almeno quanto l’attore protagonista Alessandro Borghi che non ha saputo trattenere le lacrime tra gli applausi del pubblico e gli abbracci del cast e della famiglia Cucchi.

Un tema ampiamente discusso e ancora attuale

Del caso Cucchi in Italia se ne parla da anni e per molti è un tema sentito, il regista con il suo lavoro tenta di far luce su cosa sia accaduto veramente in quei sette giorni in cui un ragazzo trentenne romano venne arrestato per detenzione di droghe leggere e presunto spaccio fino alla sua morte, conseguenza di un pestaggio avvenuto dopo l’arresto. Molto presente nel film l’intera famiglia Cucchi tenuta all’oscuro delle condizioni di Stefano fino al giorno della sua morte, per loro del tutto inaspettata. Lo stile adottato è quasi documentaristico, senza retorica, senza perbenismo vengono esposti i fatti in nome dell’oggettività, ed è proprio quello che colpisce di più come un pugno nello stomaco: la cruda verità, dalla quale non riusciamo a rimanere indifferenti.

Purtroppo, è una storia in cui è impossibile fare spoiler perché sappiamo tutti come si è conclusa. Rimane solo la speranza che certe cose non accadano più, rimane Ilaria Cucchi, la sorella che da anni si batte per avere giustizia. Ha collaborato alla realizzazione del film, ha conosciuto gli attori e ha dichiarato che Borghi è perfettamente entrato nel personaggio. Jasmine Trinca ormai volto del cinema impegnato interpreta Ilaria e tutta la sua forza e il suo coraggio.

Sulla mia pelle: Alessandro Borghi si immedesima in Stefano Cucchi

Ma il protagonista assoluto su cui poggia tutto il film è Alessandro Borghi il cui lavoro è visibile dal risultato ottenuto: sembrare Stefano, dalla voce, alla postura, all’atteggiamento, diventa quasi irriconoscibile il Borghi che siamo abituati a vedere sul grande schermo. Si dice inizialmente spaventato di dover interpretare questo ruolo per la grande responsabilità che ne consegue ma infine contento del lavoro svolto e fiero di poter portare nelle sale italiane e con Netflix nel mondo la storia di Stefano. La sua più grande soddisfazione rimangono i complimenti della famiglia Cucchi

È così che si apre la sezione Orizzonti di Venezia 75 e non lascia altro che buone promesse. Da oggi, 12 settembre, il film sarà visibile – almeno nel catalogo italiano – su Netflix.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: