pubblicato: mercoledì, 26 Settembre, 2018

articolo scritto da:

Bollo auto 2018: esenzione pagamento IPT, importo e cosa significa

Bollo auto 2018 esenzione pagamento IPT, importo e cosa significa

Bollo auto 2018: esenzione pagamento IPT, importo e cosa significa

Pagamento bollo auto 2018: significato IPT


Cosa è l’IPT? Sta per Imposta Provinciale di Trascrizione. Una tassa che grava sugli autoveicoli immatricolati nella Repubblica Italiana. Viene applicata secondo le formalità richieste dal Pubblico Registro Automobilistico per l’iscrizione, trascrizione, e annotazione dei veicoli sul registro medesimo. L’Imposta è stata istituita dall’articolo art. 13 del Decreto Legislativo n. 446 del 15 dicembre 1997.

Bollo auto 2018, a chi si paga l’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT)

L’IPT auto si paga alla Provincia nella quale viene immatricolato il veicolo per ogni vettura nuova o usata. Il suo valore può essere determinato dalla Provincia in misura pari al 30% dell’importo totale. L’IPT vale per le autovetture e non per i motocicli. Più precisamente l’importo da pagare per IPT auto si divide in due parti: nazionale più maggiorazione provinciale. Per legge le Province hanno l’autonomia di aumentare l’importo applicabile.

Bollo auto 2018, come avviene il calcolo IPT

Esiste una analogia tra il criterio con cui si calcola il bollo auto e l’Imposta Provinciale di Trascrizione. Infatti l‘importo da corrispondere  si calcola sulla base dei Kilowatt della vettura. Fino a una potenza di 53 kW la tassa ammonta a 151 euro, mentre per ogni Kilowatt supplementare si aggiungono 3,51 euro.

Questa operazione è da applicare esclusivamente per l’imposta base, ma poi si deve aggiungere la maggiorazione provinciale. La maggiorazione può dunque raggiungere il 30%. Non c’è invece differenza tra auto nuova o usata.

Riduzione IPT come per Bollo auto per auto storiche

L’IPT auto va versata anche per le vetture storiche (ma con una riduzione come avviene anche nel caso del bollo auto). In questi casi il versamento avviene in misura ridotta pari a 51,65 euro. A beneficiare della riduzione sono i veicoli storici costruiti da oltre 30 anni (sono 20 anni per la provincia di Bolzano) e non adibiti a uso professionali o utilizzati nell’esercizio di attività di impresa, arti o professioni. Il proprietario del veicolo storico deve farne richiesta sulla nota di presentazione al Pubblico Registro Automobilistico.

Bollo auto 2018, esenzione IPT come per Bollo auto per auto storiche

I disabili affetti da patologie determinate dalla legge sono esenti dal pagamento dell’imposta provinciale di trascrizione (IPT) per l’acquisto di veicoli destinati alla loro mobilità. Quali sono le categorie? Disabili con ridotte o impedite capacità motorie permanenti i cui veicoli siano adattati per la loro locomozione (art. 8 L. 449/97). Oppure disabili psichici o mentali di tale gravità da aver determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento (art. 30, comma 7, L. 388/00). Infine disabili con grave limitazione alla capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, a prescindere dall’adattamento del veicolo (art. 30, comma 7, L. 388/00).

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: