pubblicato: sabato, 22 Set, 2018

articolo scritto da:

Detrazioni fiscali box auto 2018: requsiti e quando spettano

detrazioni fiscali, box auto

Detrazioni fiscali box auto 2018: requisiti e quando spettano

Per box e posti auto previste in dichiarazione dei redditi detrazioni fino al 50% a determinate condizioni. In generale, le agevolazioni si applicano all’acquisto di box e posti auto già realizzati; nel senso che possono essere applicate alla spese sostenute per la loro realizzazione. D’altra parte, riguardano anche la realizzazione di box e posti auto comuni; l’importante è che siano in prossimità di un’abitazione. Nello specifico, requisiti per ottenere la detrazione sull’acquisto di un box auto: la proprietà o il patto di vendita relativo al posto auto già realizzato o in corso di costruzione; vincolo pertinenziale con un’unità abitativa di proprietà del richiedente.

Detrazioni fiscali box auto 2018: solo per acquisto e costruzioni ex novo

Nell’eventualità di nuova realizzazione, l’azienda costruttrice dovrà documentare solo i costi relativi alla costruzione; infatti, i costi accessori non possono essere oggetto di agevolazione. Dunque, importante precisazioni se l’acquisto di casa e box risulta in un unico atto notarile; anche qui le spese di realizzazione devono emergere in modo chiaro dalla documentazione. Tali costi possono essere comprovati da un bonifico, per esempio, anche se la costruzione non è ultimata.

Altri documenti necessari per ottenere la detrazione, oltre al succitato bonifico; in caso di acquisto: atto di acquisto – anche preliminare – da cui risulti la pertinenzialità; dichiarazione del costruttore con relativa specifica dei costi. Invece, fondamentale in caso di costruzione ex novo del box o del posto auto la concessione edilizia da cui risulti la pertinenzialità.

Posto ciò, le detrazioni spettano anche ai famigliari conviventi del richiedente che abbiano sostenuto la spesa. L’importante è che da fattura risulti la percentuale del costo sostenuta. Infine, come precisato anche dalle Entrate, sono agevolabili solo le “nuove” costruzioni; quindi, non gli interventi di riqualificazione con conseguenze cambio di destinazione d’uso.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: