Sondaggi politici Lorien: 7 italiani su 10 preoccupati dalla manovra

Pubblicato il 20 Ottobre 2018 alle 17:14 Autore: Guglielmo Sano
sondaggi politici

Sondaggi politici Lorien: 7 italiani su 10 preoccupati dalla manovra

L’ultimo sondaggio di Lorien presentato durante il recente incontro dei Giovani di Confindustria rileva che la manovra in deficit preoccupa il 71% degli italiani; all’interno di questa percentuale è possibile distinguere un 29% di “molto” preoccupati. Sono soprattutto i pareri di under 35 e lavoratori del settore privato ad incidere sul dato.

Stando alla ricerca, gli intervistati ritengono che le “grandi assenti” all’interno della manovra siano, appunto, le misure per i giovani (24%) e quelle di sostegno alle assunzioni (31%), oltre a degli interventi sulla Sanità (42%). Detto ciò, il 63% del campione ritiene che maggiori risorse debbano essere investite su infrastrutture e comunicazione. Tuttavia, sono ancora Welfare e Lavoro ad essere in cima alle priorità del paese: il 79% degli intervistati richiede maggiori investimenti in formazione e riqualificazione professionale.

sondaggi politici

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

Sondaggi politici Lorien: solo il 10% vede la fine dell’Ue

“Oggi i cittadini hanno più fiducia nello Stato italiano che nell’Ue (43% contro il 40%, Ndr), benché lo scarto sia minimo. La metà degli intervistati vorrebbe cambiare l’Europa, pur mantenendo il ruolo dell’Italia in essa; solo il 18% vorrebbe uscire dall’euro (una percentuale che scende al 12% tra i millennials, Ndr)“; così ha commentato i risultati della ricerca Elena Melchioni di Lorien chiamata a intervenire al 33esimo convegno dei giovani imprenditori di Confindustria.

D’altra parte, solo il 10% del paese vede come uno scenario fattibile la fine dell’Ue nel prossimo futuro secondo il sondaggio. In ogni caso, l’Europa deve cambiare (arrivata al 39% la quota di coloro che si dichiarano “euro-scettici”): gli italiani chiedono politiche comuni per quanto riguarda l’immigrazione e il mercato del lavoro. Nonostante la situazione di preoccupazione nella manovra e di sostanziale accordo sulla permanenza in Europa tratteggiata da Lorien è cresciuto di 12 punti di percentuale da giugno – ora al 32% – il tasso di fiducia nel governo.

Nota informativa:

In attesa di diffusione

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →