articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Atlético Madrid-Real Sociedad: 2-0. Reazione d’orgoglio con poche emozioni

Atlético Madrid

Atlético Madrid-Real Sociedad: 2-0. Reazione d’orgoglio con poche emozioni

Non è stata una bella partita, quella tra Atletico e Real Sociedad. La squadra ospite arriva al Wanda Metropolitano con l’idea di tornare a Guipúzcoa con almeno un punto. L’atteggiamento, rinunciatario fin dal principio, non ha ripagato la compagine di Garitano.

Atlético Madrid-Real Sociedad: l’analisi del match. Primo tempo soporifero con guizzo di Godín

Il primo tempo comincia a ritmi decisamente lenti. L’Atlético, ancora “toccato” dalla pesante sconfitta in Germania in casa del Borussia Dortmund, non rischia. I reparti sono compatti e il giro palla dei padroni di casa limita fortemente la capacità offensiva della Real Sociedad. La squadra ospite gioca con un baricentro basso e contenimento, poco pressing e gioco posizionale. Un atteggiamento che non favorisce la costruzione del bel gioco, né da un lato che dall’altro.

L’ Atlético Madrid è sembrato in pieno controllo del match fin dall’inizio, seppur dimostrando una certa fatica nell’arrivare all’ultimo passaggio. Nella prima frazione, di fatti, non succede quasi nulla. Pochissimi sussulti: un palo colpito da Antoine Griezmann (in off-side) e la botta dalla distanza, violentissima, di Pardo. Il giocatore della squadra basca va vicino all’eurogol ma la palla si spegne di poco alta sopra la traversa.

Nonostante la latitanza di emozioni e bel gioco, i padroni di casa passano in vantaggio sullo scadere del primo tempo grazie al gol della bandiera rojiblanca, Diego Godín. Il centrale, appostato in area di rigore dagli sviluppi di un corner, trova il gol di rapina con un tap-in vincente.

Atlético Madrid-Real Sociedad: gestione impeccabile del vantaggio

Il secondo tempo si apre con l’intento – velleitario – della Sociedad di alzare ritmo e baricentro. Tuttavia, l’impeto dura davvero poco e l’Atlético Madrid non rischia davvero nulla. Nemmeno un brivido dalle parti di Oblak, oggi totalmente inoperoso.

La rojiblanca cerca – con moderazione – il gol del raddoppio e lo trova al 60′ con Filipe Luís. Una gran conclusione a giro che non lascia scampo all’incolpevole portiere della Real Sociedad. L’ultima mezz’ora è una pura formalità: qualche tentativo dell’Atlético di arrotondare il risultato e nessun assalto da segnalare della squadra basca.

Un 2-0 netto e insindacabile. Negli oltre 90 minuti di gioco, la Real non ha effettuato nemmeno un tiro nello specchio della porta. Anche il possesso palla è a netto a favore dei padroni di casa (61 a 39): caso non molto frequente, considerando che la squadra del Cholo opta, di solito, per un atteggiamento attendista.

Calendario Serie A 2018 2019: date, partite e turni infrasettimanali in Pdf

Atlético Madrid-Real Sociedad: le formazioni

ATLÉTICO MADRID : Oblak; Arias, Savic, Godín, Lucas Hernández; Correa, Rodrigo, Saúl, Koke; Griezmann, Diego Costa. A disposizione: Adán, Kalinic, Filipe Luis, Lemar, Thomas Partey, Gelson Martins, Vitolo. Allenatore: Simeone

REAL SOCIEDAD: Moyà; Gorosabel, Aritz Elustondo, Raúl Navas, Rodrigues; Zubeldia, Illarramendi, Rubén Pardo, Zurutuza; Sangalli, Willian José. A disposizione: Theo Hernández, Januzaj, Juanmi, Llorente, Moreno, Ramires, Rulli. Allenatore: Garitano.

ARBITRO: Mateu Lahoz.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: sabato, 27 Ottobre 2018