articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Ecobonus condominio 2019: importo detrazioni fiscali e requisiti

Ecobonus condominio 2019: importo detrazioni fiscali e requisiti

Ecobonus condominio 2019: importo detrazioni fiscali e requisiti

Detrazioni fiscali ecobonus condominio nel 2019


Tra le detrazioni fiscali prossime ad essere confermate con la Legge di Bilancio 2019 c’è l’Ecobonus per i condomini. Chi farà interventi o acquisterà elettrodomestici per rendere l’immobile più efficiente dal punto di vista energetico potrà contare su uno sconto minimo del 50% – in 10 rate annuali – fino al 31 dicembre 2019.

Dalla sostituzione di infissi e pavimenti, alla installazione di schermature solari e impianti di climatizzazione invernale con caldaie a biomassa: questi sono alcuni tra gli interventi coperti dal bonus. Inoltre, potranno essere portati in detrazione mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica superiore. Sconto del 36%, invece, per le attività di cura, irrigazione, ristrutturazione del “verde” privato.

Ecobonus condominio: a chi spetta e per quali interventi

L’Ecobonus permette di detrarre le spese di aumento dell’efficienza energetica dall’imposta sul reddito delle persone fisiche o delle società cioè l’Irpef e l’Ires. I contribuenti che vogliono usufruire dell’agevolazione devono disporre di un diritto reale sull’immobile oggetto dell’intervento. Hanno diritto allo sconto fiscale anche i parenti che convivono col possessore dell’immobile, come ad esempio un coniuge. La detrazione non riguarda solo i costi dei lavori (l’acquisto di materiale etc..), ma anche quelli relativi alle prestazioni professionali necessarie ad aumentare la classe energetica.

Detto ciò, per molti interventi la detrazione passa dal 65% al 50%. Resta fissata al 65% – sempre in 10 rate annuali – per la coibentazione dell’involucro opaco, l’installazione di pompe di calore e sistemi domotici.

L’Agenzia delle Entrate precisa che “il limite massimo di risparmio ottenibile con la detrazione va riferito all’unità immobiliare oggetto dell’intervento stesso. Pertanto va suddiviso tra i soggetti detentori o possessori dell’immobile che partecipano alla spesa, in ragione dell’onere effettivamente sostenuto da ciascuno”.

Ecobonus condominio: limiti di spesa

Il limite di spesa per gli interventi di riqualificazione energetica è di 100 mila euro. Si scende a 60 mila euro per gli interventi sull’involucro dell’edificio e per l’installazione di pannelli solari utili alla produzione di acqua calda. Infine il limite di spesa per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale è di 30 mila euro.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 12 Dicembre 2018