articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Bonus cultura 2019: importo fondi ridotto, cosa cambia

Bonus cultura 2019: importo fondi ridotto, cosa cambia

Bonus cultura 2019: importo fondi ridotto, cosa cambia

Il Bonus Cultura è una iniziativa del 2017 del MIBAC (Ministero per i beni e le attività culturali) e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La bozza della Manovra 2019 riporta la conferma del Bonus anche per l’anno avvenire, ma con fondi ridotti. Si passa da 290 a 270 milioni di euro.

Bonus cultura: cos’è e la conferma nel 2019

Il Bonus cultura è volto a promuovere la cultura tra i giovani che diventano maggiorenni e che si approcciano al mondo del lavoro e della maturità, ovvero quelli che compiono 18 anni. E’ essenziale fare della cultura la propria arma di crescita e di arricchimento e il Bonus dà la possibilità di farlo con dei buoni. A partire dall’anno scorso, il governo ha disposto 500 euro per ogni giovane, da spendere in cinema, musica, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera. E’ possibile ottenerlo dopo il compimento del diciottesimo anno, accedendo ad un’applicazione chiamata 18app. Basta entrare con l’identità digitale (SPID), registrarsi e iniziare a creare buoni. Il Bonus sarà attivo, come si legge nella bozza della Legge di Bilancio 2019, anche nell’anno seguente ma con dei tagli fatti al fondo che non saranno sottratti del tutto ma impiegati diversamente.

Legge di bilancio 2019: quando entra in vigore e novità. L’iter legislativo

Bonus cultura: riduzione dei fondi, il cambiamento

Negli anni precedenti, il fondo del Bonus è stato utilizzato solo in parte. Nel primo anno d’attivazione del Bonus Cultura (destinato ai nati nel 1998), ci sono state 351.522 richieste, pari al 61 per cento degli aventi diritto (circa 575mila). In termini di denaro, parliamo di 175,7 milioni di euro erogati a fronte dei 290 stanziati. Vi è un avanzo di circa 114,3 milioni di euro. Per questo la nuova Manovra 2019 ha previsto un cambiamento. La disposizione ha portato a ridurre i fondi totali messi a disposizione e dirottare i soldi verso altri settori: per il 2019 il Bonus Cultura si ridurrà di 20 milioni di euro, con un passaggio da 290 a 270 milioni di euro. La stessa cifra era stata spesa dal 2016 (anno della sua attivazione) a oggi.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: lunedì, 5 Novembre 2018