pubblicato: martedì, 13 novembre, 2018

articolo scritto da:

Bruce Willis oggi: età e figli, la carriera dell’attore famoso

Bruce Willis

Bruce Willis oggi:età e figli, la carriera dell’attore famoso

Barba bianca e pochi capelli, così oggi si presenta Bruce Willis, l’attore che dagli anni ‘80 ha fatto girare la testa a milioni di donne. Il divo Hollywoodiano ha una vita privata felice con le sue cinque figlie e la moglie. A differenza di molti suoi colleghi, nonostante sia ben lontano dai tempi delle grandi sparatorie, Bruce continua ad essere sulla cresta dell’onda, ma quali sono state le tappe fondamentali del suo percorso?

Età e vita di Bruce Willis

Bruce Willis nasce il 19 marzo del 1955 ad Idar-Obersteinin, una base militare americana in Germania. La madre Marlene casalinga e il padre David soldato americano si separano quando Bruce ha 16 anni. Il piccolo Bruce condivide la casa con la sorella Flo e i due fratelli Robert (morto di tumore al pancreas nel 2001)e David(oggi produttore).

La famiglia Willis si trasferisce alla fine degli anni ‘50 nel New Jersey dove Bruce frequenta il liceo dimostrando già spiccate capacità attoriali. Ulteriore stimolo alla sviluppo delle sue doti artistiche, gli viene dal problema di balbuzie che lo accompagna fin da piccolo. Attraverso la recitazione sembra infatti superarlo. Dopo aver abbandonato il Montclair State College d’arte drammatica, intenzionato a sfondare nel mondo del cinema, svolge lavori diversi dal camionista al barista.

I suoi primi ruoli: Miami Vice e Moonlighting 

Il 1980 è l’anno del suo primo ruolo . Bruce appare ne Delitti inutili con Frank Sinatra. In questi anni ottiene piccoli ruoli in alcuni episodi di Miami Vice e ai confini della realtà.

In tv la svolta arriva con Moonlighting agenzia Blue Moon serie poliziesca sentimentale in cui recita come protagonista con Cybill Sheperd. Grazie a questo ruolo ottiene un Golden Globe ed un Emmy. Il sogno di Bruce tuttavia non cambia, vuole diventare una star di Hollywood.

Il successo cinematografico con Trappola di cristallo e Die Hard

Bruce Willis approda come protagonista al cinema nel 1987 con Appuntamento al buio di Blake Edwards, accanto alla sex simbol Kim Basinger. Questo ruolo convince il regista a volerlo anche nel film successivo Intrigo ad Hollywood. Il vero successo arriva con Trappola di Cristallo di John McTiernan.

Il film consacra Bruce Wills a star di Hollywood . Simbolo di bravura e forza stupisce il pubblico realizzando tutte le acrobazie da solo senza aiuto di stuntman. In trappola di cristallo, Bruce è Jhon McClane agente impegnato a combattere un gruppo di terroristi tedeschi guidati da Alan Rickman. Il ruolo di McClane e la saga a lui dedicata, Die Hard, Duri a morire, sarà fondamentale nella carriera dell’attore, che reciterà in altre 4 pellicole: 58 minuti per morire- Die Harder (1990) Die Hard- Duri a morire(1995), Die Hard- vivere morire (2007) e Die Hard- Un buon modo per morire( 2013).

Gli anni ’90 dai flop a Pulp fiction

Da questo momento Bruce Willis alterna una carriera di successi a veri e propri flop. Dopo la nomina al Golden Globe per Vietnam- Verità da dimenticare e aver doppiato Senti chi parla 1 e Senti chi parla 2. Il 1990 si apre con il flop di Il falò della vanità di Brian De Palma. Successivamente è il dottor Ernest Menville in La morte ti fa bella di Robert Zemeckis.

La sua carriera subisce una nuova impennata con la partecipazione al film cult Pulp Fiction di Tarantino in cui veste i panni del pugile Butch. Grazie a questo ruolo riceve anche una candidatura all’Oscar e al Godel Globe. Bruce Willis diventa così uno degli attori più amati al mondo.

Gli anni 2000:  Armageddon, Il sesto senso e Moonrise Kingdom

Dalla fine degli anni 90 al 2000 Bruce alterna film d’azione a commedie e ruoli drammatici.

Dopo il thriller fantascientifico L’esercito delle 12 scimmie, recita nel film di Luc Besson Il quinto elemento. Torna agli action movie con Armageddon- Giudizio finale per poi approdare al drammatico ruolo del dottor Malcolm Crowe ne Il sesto senso di M.Night Shyamalan.

Il ‘98 è l’anno di Attacco al potere, entrerà nel cast poi di Sin City nel 2005. Dopo I mercenari The Expendables nel 2010 e 2012 interpreta ad un ruolo diverso dal solito in Moonrise Kingdom- Una fuga d’amore 2012 di Wes Anderson.

Gli ultimi film di Bruce Willis

Torna nel 2016 a lavorare con Shymalan con il thriller Split . Recita ne Il giustiziere della notteDeath Wish di Eli Roth e Acts of Violence per la regia di Brett Donowho.

Nonostante gli impegni cinematografici lo costringano ad essere spesso in viaggio , Bruce non rinuncia a passare tutto il tempo che può con la sua splendida famiglia allargata.

La vita priva: le figlie ed il primo matrimonio con Demi Moore

Bruce willis è stato sposato con Demi Moore dal 1987 al 2000. Dalla loro unione sono nate tre figlie: Rumer(1988), Scout LaRue(1991) e Tallulah Belle (1994). Dopo la separazione Bruce non rinuncia ad essere un buon padre , stando sempre accanto alle figlie. Dopo un breve fidanzamento con Brooke Burns, il 21 marzo 2009 Willis sposa la modella Emma Heming, dalla quale ha avuto la quarta figlia Mabel Ray.

Il secondo matrimonio e la figlia più piccola

La quinta figlia Evelyn Penn nasce nel 2014. Una squadra tutta al femminile per l’attore statunitense che non nasconde il suo lato tenero. Recentemente è stato paparazzato a Disneyland con tutte e 5 le figlie e la moglie. Tra giostre e zucchero filato in un’atmosfera fiabesca, ha passato un’intera giornata con la figlia più piccola Evelyn sulle spalle e la moglie, con cui si è scambiato spesso gesti d’affetto. Bruce Willis oggi ci stupisce con il suo lato tenero e non ha più bisogno di mirabolanti acrobazie .

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Gage Skidmore, CC-BY-SA via Flickr

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

L'ultima manovra

articolo scritto da: