articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Personale Ata 2018: punteggio I e III fascia, come aumentarlo

Personale Ata 2018 punteggio

Personale Ata 2018: punteggio I e III fascia, come aumentarlo.

Il personale Ata si compone di tutte quelle figure professionali che non fanno parte del personale docente e che serve per svolgere alcune mansioni amministrative o di carattere più generale all’interno degli istituti scolastici. Essere assunti in qualità di personale Ata avviene previo il varo di bandi ufficiali, a cui si partecipa per essere inseriti in specifiche graduatorie tramite la presentazione di titoli, comprendenti tra i requisiti e tra i criteri determinanti il punteggio finale, e l’eventuale redazione di esami come stabilito dai bandi stessi. Le graduatorie vengono divise in 3 fasce e la selezione del personale avviene tramite scorrimento determinato su più anni. Come anticipato, il punteggio del personale Ata che consente la salita in graduatoria aumenta in base ai titoli e alle certificazioni presentate. Andiamo a chiarire i vari punti.

Personale Ata: da chi si compone

Il personale Ata è composto da personale non docente finalizzato all’espletamento di mansioni amministrative e generali. Alcuni profili professionali sono necessari in tutte le scuole, mentre altri sono particolarmente richiesti da specifici tipi di istituto. Esemplificando:

  • Tutte le scuole: Collaboratore scolastico, Assistente amministrativo, Direttore dei servizi generali e amministrativi.
  • Convitti/Educandati: Cuoco, Infermiere, Guardarobiere.
  • Scuole superiori di secondo grado: Assistente tecnico.
  • Istituti agrari: Collaboratore scolastico.

Personale Ata: titoli richiesti

Come stabilito dal Decreto Ministeriale n. 640/2017, per l’accesso ai profili professionali sopraccitati è necessario il possesso di titoli di studio, elencati come segue.

  • Collaboratore scolastico: diploma di qualifica triennale, rilasciato da un istituto professionale; diploma di maestro d’arte; diploma di scuola magistrale per l’infanzia; qualsiasi diploma di maturità; attestati e/o diplomi di qualifica professionale di durata triennale rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.
  • Assistente amministrativo: diploma di maturità;
  • Assistente tecnico: diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale;
  • Cuoco: diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina.
  • Infermiere: laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di infermiere.
  • Guardarobiere: diploma di qualifica professionale di Operatore della moda;
  • Collaboratore scolastico (istituti agrari): diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico/agro-industriale/agro-ambientale.

Personale Ata, assistente amministrativo: valutazione titoli, ecco i punteggi

Nello stesso decreto è possibile consultare le relative tabelle indicanti la valutazione dei titoli divisi per profilo professionale, con annesso punteggio attribuito. Cominciamo da quella riguardante l’assistente amministrativo. Per quest’ultimo si valutano punteggi relativi a titoli di cultura supplementari (esempio: 2 punti per la laurea, 1,50 punti per l’attestato di qualifica professionale, etc.); nonché quelli di servizio. A questo vanno aggiunti i punteggi per le certificazioni attestanti competenze digitali e informatiche, redatte nella tabella che segue.

CertificazioneLivelloPunti
ECDL
Core0,50
Advanced0,55
Specialised0,60
Nuova ECDL
Base0,50
Advanced0,55
Specialised e Professional0,60
Microsoft
MCAD o equivalente0,50
MCSD o equivalente0,55
MCDBA o equivalente0,60
EUCIP0,60
IC30,60
MOUS0,60
CISCO0,60
PEKIT0,60
EIPASS0,60
EIRSAF
Full0,60
Four0,50
Green0,50

Si considera che nella valutazione è ammesso un solo titolo.

Assistente tecnico, cuoco e infermiere: valutazione punteggi

Anche per questi profili professionali valgono gli stessi punteggi riguardanti le competenze informatiche riportate nella tabella soprastante. Tra i titoli di cultura maggiore valore ha l’idoneità in concorsi pubblici per esami (2 punti) e naturalmente significativi sono i punteggi inerenti ai titoli di servizio.

Personale Ata, guardarobiere e collaboratore scolastico (agrario): valutazione titoli e punteggio

Un capitolo a parte va considerato per il profilo professionale di guardarobiere e di collaboratore scolastico per gli istituti agrari, il cui diploma di maturità attesta 3 punti. Differente invece la scala di punteggio relativa alle competenze informatiche, che riepiloghiamo nella tabella sottostante.

CertificazioneLivelloPunti
ECDL
Core0,25
Advanced0,28
Specialised0,30
Nuova ECDL
Base0,25
Advanced0,28
Specialised e Professional0,30
Microsoft
MCAD o equivalente0,25
MCSD o equivalente0,28
MCDBA o equivalente0,30
EUCIP0,30
IC30,30
MOUS0,30
CISCO0,30
PEKIT0,30
EIPASS0,30
EIRSAF
Full0,30
Four0,25
Green0,25

Stipendio e calcolo punteggio: importo e come fare

Personale Ata, collaboratore scolastico: valutazione punteggi

La tabella soprastante relativa ai punteggi inerenti le certificazioni di competenze digitali e informatiche resta invariata anche per il collaboratore scolastico. Quest’ultimo, riguardo ai titoli di cultura, avrà diritto a 1 solo punto per eventuali qualifiche ottenute al termine di corso socio-assistenziali e socio-sanitari rilasciati dalle Regioni. Rilevanza assumono allora i punteggi assegnati ai titoli di servizio che vanno da un minimo di 0,15 punti a un massimo di 6 punti.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 8 Novembre 2018