pubblicato: venerdì, 7 Dicembre, 2018

articolo scritto da:

Sondaggi politici EMG, primarie PD, Zingaretti al 42%, Martina in crescita

sondaggi politici

Sondaggi politici EMG, primarie PD, Zingaretti al 42%, Martina in crescita

Secondo l’ultimo dei sondaggi politici di EMG la crisi della candidatura di Minniti era già cominciata prima del suo ritiro. E forse ha contribuito alla sua decisione.

Rispetto a una settimana prima infatti veniva dato in calo del 2%, al 26%, sempre più lontano da Zingaretti, stimato stabile in testa al 42%.

Dietro incalzava Martina, che ora del resto sarà il primo sfidante del governatore del Lazio. A lui veniva attribuito un 22%, in aumento del 3% rispetto alla precedente rilevazione.

Dopo avere accolto Richetti, ritiratosi per appoggiarlo, saprà ottenere anche l’appoggio dei sostenitori di Minniti? Questo lo proietterebbe addirittura davanti a Zingaretti, ma come si sa in politica 2+2 non fa quai mai due.

Dietro, a distanza, vi sono gli altri sfidanti. Damiano con il 4%, Boccia con il 3%, la Saladino con il 2%, tutti stabili. Mentre cala all’1% Corallo.

Quello che più che altro disturba la corsa alla segreteria in questo periodo è lo stillicidio di voci sull’abbandono di Renzi per formare un nuovo partito tutto suo. Quanti esponenti del PD si porterebbe via?

sondaggi politici

Sondaggi politici EMG, fiducia in Salvini e Conte al 49% e 45%

Le altre domande del sondaggio riguardavano la fiducia degli italiani nei principali politici. In testa con il 49% di approvazione vi è Salvini, seguito da vicino da Conte con il 45%. Segue Di Maio con il 42%, mentre il primo esponente dell’opposizione, Gentiloni, è solo al 25%.

D’altronde Salvini è sempre di gran lunga quello giudicato avere più potere nella maggioranza. Per il 66% è lui che tiene le redini.

Buone notizie per il governo, poi, dalla domanda sul suo gradimento. L’8% lo giudica in modo molto positivo, il 36% abbastanza positivo. E solo per il 33% dà in varia misura un giudizio negativo

Vi è però anche una maggioranza di intervistati, il 56%, che pensa che si debba fare un accordo con l’Europa sulla manovra. Anche se gli elettori leghisti al 68% sono di opinione opposta, come il 50% di quelli del Movimento 5 Stelle. Ma le risposte plebiscitarie di chi vota PD (87%) o altri, a favore di una intesa con la Commissione hanno la meglio.

CONTINUA A SEGUIRE TERMOMETRO POLITICO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER

 ISCRIVITI AL FORUM  PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: